Annuncio

Annuncio


Pagina 4 di 4 primaprima ... 2 3 4
Visualizzazione da 31 a 34 di 34
Discussione: L'inizio della partita
  1. #31
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    Re: L'inizio della partita

    Quote RE BORBONE ha scritto:
    la cartina non è assolutamente la suprema tattica.
    Non concordo. La cartina utilizza al meglio tre regole del risiko:

    - conquistando un territorio si ottiene una carta (con la quale si ottengono i tris e quindi le armate)
    - il Risiko e' un gioco da 3 a 6 giocatori
    - a parita' di punteggio coi dadi il difensore vince


    mai detto che nessuno li conosce, io ho detto siamo in pochi a conoscerli.
    Ci fai la cortesia di esporci cio' a cui ti riferisci... ?


    possiamo concludere dicendo che per te è la più efficace del risiko, per me è semplicemente uno strumento che usano i giocatori poco esperti di altre e più sofisticate strategie.
    Come tutti gli strumenti ognuno li usa come puo'. Ogni strumento puo' essere usato in modo efficace oppure in modo ingenuo.


    chiedo scusa se ci si può offendere leggendo il termine spicciolo, ma non riesco a trovare altro termine per definire la cartina.
    Non mi sono offeso per il termine riferito alla cartina.

    Al massimo potrei offendermi se tu intendessi che chi usa la cartina e' un giocatore "spicciolo", cosi' come potresti offenderti tu se io definissi le tattiche che usi "spicciole", sottintendendo che anche tu sia "spicciolo".

    Ci sono molti altri termini per la cartina comunque...
    efficace, rapida, economica, efficiente, intelligente, ecc.

    è ovvio che lo scopo del gioco è vincere..... ma se io riesco a vincere non facendo cartina perchè devo convincermi del contrario?
    Si vince e si perde con e senza cartina. Se vuoi provare una serie di partite (al meglio delle 10) in cui tu non fai cartina e gli altri tre (tra cui io) si, sono disponibile


    Redstar

    P.S. Io comunque le tattiche del risiko che conosco le uso tutte se ne vedo l'utilita', non ho alcuna preclusione. Me ne invento anche di nuove durante alcune partite. E in fondo anche ogni tattica conosciuta si reinventa, perche' si applica a giocatori, situazioni di mappa e momenti diversi ogni volta.
    Giudicare preclude la possibilità di conoscere.
    "La mia libertà finisce dove comincia la vostra." - Martin Luther King

    Non abbandonerò alcuna partita, per alcun motivo, nemmeno subito dopo lo start. Questa comunicazione è da considerarsi sostitutiva di una analoga comunicazione pre-partita.

    egcommunity.it
    Quando diamo un giudizio assoluto (non limitato ad un fatto) su una persona, stiamo in realtà esprimendo il giudizio che abbiamo di noi stessi.
  2. #32
     S.tenente
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: settembre 2006
    Prov: NA - Napoli
    Messaggi: 1 289
    Profilo: 2262 visite
    Gradimento: 99
    8.3

    n€Store
    Cash: n€ 0=
    Banca: n€ 0=

    Re: L'inizio della partita

    Quote paperinikredstar ha scritto:
    La cartina utilizza al meglio tre regole del risiko:
    - conquistando un territorio si ottiene una carta (con la quale si ottengono i tris e quindi le armate)
    - il Risiko e' un gioco da 3 a 6 giocatori
    - a parita' di punteggio coi dadi il difensore vince.
    non ho capito bene cosa il 3° punto centra con la cartina...


    Quote paperinikredstar ha scritto:
    Non mi sono offeso per il termine riferito alla cartina. Al massimo potrei offendermi se tu intendessi che chi usa la cartina e' un giocatore "spicciolo", cosi' come potresti offenderti tu se io definissi le tattiche che usi "spicciole", sottintendendo che anche tu sia "spicciolo".
    non intendevo dire che chi usa la cartina è un giocatore spicciolo, ma penso fortemente che lo siano tutti i giocatori che usano solo ed esclusivamente questo tipo di gioco.

    Quote paperinikredstar ha scritto:
    Si vince e si perde con e senza cartina. Se vuoi provare una serie di partite (al meglio delle 10) in cui tu non fai cartina e gli altri tre (tra cui io) si, sono disponibile
    grazie dell'invito ma non siederei ad un tavolo dove a priori si stabilisce di dover fare cartina al primo turno.


    Quote paperinikredstar ha scritto:
    P.S. Io comunque le tattiche del risiko che conosco le uso tutte se ne vedo l'utilita', non ho alcuna preclusione. Me ne invento anche di nuove durante alcune partite. E in fondo anche ogni tattica conosciuta si reinventa, perche' si applica a giocatori, situazioni di mappa e momenti diversi ogni volta.
    è ovvio che ogni partita ha una storia a se dove ci si inventa qualcosa al momento per le diversità che si possono incontrare ogni volta, ma dalla mia esperienza noto che le partite che incominciano con la cartina senza uno specifico motivo rimangono piatte per l'intera partita. P.S. che tu conosca una marea di tattiche non ne ho dubbi, ma perchè evangelizzare la cartina a tal punto come fai tu?
    Re si diventa....Signori si nasce!!!


    No Live?????????? No RisiKo!
  3. #33
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    Re: L'inizio della partita

    Quote RE BORBONE ha scritto:
    non ho capito bene cosa il 3° punto centra con la cartina...
    Se il difensore si difende con 3 dadi, e' avvantaggiato:
    normalmente 2 carri persi per l'attaccante e 1 per il difensore.

    Se il difensore si difende con 2 dadi (cartina) e' leggermente svantaggiato:
    normalmente 1 carro perso sia per attaccante che per difensore.


    non intendevo dire che chi usa la cartina è un giocatore spicciolo, ma penso fortemente che lo siano tutti i giocatori che usano solo ed esclusivamente questo tipo di gioco.
    Ancora una volta lo "spicciolo" non c'entra nulla.

    Se un giocatore utilizza la cartina in modo svantaggioso ha sbagliato (senza entrare nel merito se abbia sbagliato ad aprirla o a farla, che e' irrilevante ai fini di quanto sto esponendo qui).

    Se un giocatore utilizza la cartina in modo vantaggioso ha fatto bene.

    L'unico caso vantaggioso per utilizzare solo la cartina in tutta la partita e non attaccare mai con i tris ottenuti (ma soltanto difendere) e' quello in cui siamo fortemente in vantaggio sin dal primo turno, e quindi certi della vittoria se manteniamo tutti i nostri territori (e tra gli altri tre giocatori non ne emerge nemmeno uno che possa impensierirci).

    grazie dell'invito ma non siederei ad un tavolo dove a priori si stabilisce di dover fare cartina al primo turno.
    L'invito era per confrontare la tattica della cartina con quelle migliori che sostieni di avere tu. Percio' dovresti sederti ad un tavolo che serve a fare una verifica.
    Questo per quanto riguarda la partita accademico-didattica.

    Riguardo alla partita normale (aggiungo questo chiarimento per evitare confusione) io non sostengo che si deve fare a priori cartina sin dal primo turno; sostengo che si possa fare quello che si vuole (cartina compresa) sin dal primo turno. Io non ho i vincoli che sembri avere tu ("mai cartina al primo turno").

    Comunque l'unico tentativo (fallito) in cui ho cercato di fare cartina sin dal primo turno e' stato in una partita a 6 (dove e' raccomandabile, per quel che mi riguarda), ma un giocatore inesperto ha subito conquistato il territorio.

    Intendiamoci, non e' che chi conquista il territorio e' necessariamente inesperto: puo' conquistarlo per un valido motivo. Ma il prosieguo della partita ha dimostrato che non era quest'ultimo il caso.


    è ovvio che ogni partita ha una storia a se dove ci si inventa qualcosa al momento per le diversità che si possono incontrare ogni volta, ma dalla mia esperienza noto che le partite che incominciano con la cartina senza uno specifico motivo rimangono piatte per l'intera partita.
    La mia esperienza e' opposta. Le partite senza cartina tendono ad ingessarsi perche' tutti piazzano.
    Il caso che dici, in cui le partite non sono piatte senza cartina, si verifica quando tutti attaccano pur non avendo i "mezzi" per difendere sia il territorio da cui parte l'attacco che quello conqusitato. Si fa ugualmente cartina, ma cercando di non farlo. In genere si verifica tra giocatori inesperti, tra i quali ci puo' pure essere un giocatore esperto che "finge" di essere allo stesso livello degli altri. Comunque il confine non e' marcato, ci puo' pure essere un ritorno al "classico" di buon livello. La differenza tra il giocatore esperto e quello inesperto rimane sempre il fatto che il giocatore esperto sa quello che sta facendo, quello inesperto molto meno.

    P.S. che tu conosca una marea di tattiche non ne ho dubbi, ma perchè evangelizzare la cartina a tal punto come fai tu?
    Te l'ho gia' spiegato. Leggiti magari anche il post "la partita moderna" (egcommunity.it), che forse e' scritto abbastanza bene

    La cartina risolve il problema di doversi spostare sulla mappa consumando pochi carri. Si fa la stessa cosa che facevamo quando abbiamo conosciuto il gioco. La differenza sta nel fatto che quando abbiamo conosciuto il gioco il tutto avveniva "casualmente", attaccavamo comunque a prescindere (o quasi) dalla situazione finale (di territorio da cui parte l'attacco e di territorio conquistato). Adessso il tutto avviene con lucidita' e calcolo, con collaborazione fra giocatori invece che con scontro fra giocatori (lo scontro rimane, ma e' piu' sottile e diventa di nuovo "cruento" solamente in alcune fasi della partita e soprattutto alla fine della partita).

    I passaggi, a grandi linee, sono:

    - conosco il gioco, attacco sempre anche se non ho abbastanza carri. Di fatto e' cartina, ma senza saperlo (pertanto utilizzando piu' risorse dello stretto necessario)

    - divento piu' esperto, attacco solamente quando ho i carri necessari, non faccio piu' cartina

    - divento ancora piu' esperto, attacco solamente quando ho i carri necessari, faccio cartina consapevolmente (utilizzando solamente le risorse minime necessarie)


    Redstar

    P.S. Stiamo sempre aspettando le tue tattiche migliori della tattica del gioco della carta...
  4. #34
     Maresciallo
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: gennaio 2012
    Prov: BG - Bergamo
    Messaggi: 556
    Profilo: 389 visite
    Gradimento: 12
    6.4

    n€Store
    Cash: n€ 600=
    Banca: n€ 0=

    Re: L'inizio della partita

    Volevo ritornare in argomento posizionamento iniziale...
    Se per esempio si han due territori in OCEANIA e si deve come obiettivo conquistarla interamente, ha senso secondo chi è più esperto di me, piazzarci un gran numero di armate su un territorio, tipo 5-6? lasciando sguarniti territori con 1 o 2? sopratuttto se si piazzano i carri armati in oceani all'ultimo momento e l'altro non può più piazzare carri perchè ha terminato il turno.
    Spero di essermi spiegato bene.. perchè è l'errore che faccio maggiormente.. cercando di prendere da subito un continente, ci piazzo molte armate dall'inizio..

Pagina 4 di 4 primaprima ... 2 3 4

Discussioni simili

  1. Tempo di tolleranza per inizio partita
    Da jacuzzi nel forum Tornei a squadre
    Risposte: 23
    Ultimo post: 12-11-2010, 13:32
  2. La partita: inizio e fine
    Da spartac nel forum Archivio Challenge
    Risposte: 0
    Ultimo post: 07-10-2007, 19:01

Navigazione

Tag per questa discussione