Annuncio

Annuncio


Pagina 1 di 4 1 2 3 ... ultimoultimo
Visualizzazione da 1 a 10 di 38
Discussione: Monografia: il gioco della carta
  1. #1
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    Monografia: il gioco della carta

    Il "gioco della carta" o "cartina" e' la "tattica delle tattiche".
    E' l'unica ad avere un nome molto noto, e' l'unica che ha avuto durissime opposizioni da parte di moltissimi giocatori, ed e' l'unica tattica che ha indotto gli organizzatori di tornei a modificare il regolamento per diminuirne o annullarne del tutto i vantaggi.
    Questi aspetti "sociali" denotano chiaramente quanto importante sia tale tattica. Vediamone anche gli aspetti tecnici.

    Il gioco della carta si puo' considerare una sintesi di tutte le tattiche o la "tattica killer". Esso discende da alcuni principi tattici e racchiude in se' molte tattiche.

    1) PRINCIPIO DELLA DIFESA. Invece di sforzarsi si avere un alto numero di armate per difendere territorio da cui parte l'attacco e territorio conquistato, nella tattica del gioco della carta il principio viene utilizzato in modo originale, evitando volutamente di difendere il territorio conquistato, in quanto sarebbe troppo oneroso.

    2) L' ATTESA. Con il gioco della carta non si compie nulla di strategico, ed e' quindi anche la tattica dell'attesa per eccellenza.

    3) IL DEPISTAGGIO. Il gioco della carta non svela le nostre intenzioni per i prossimi turni e nemmeno l'obiettivo, pertanto e' anche una eccellente tattica di depistaggio.

    4) IL RISPARMIO DI TEMPO. Sia nella partita Digital che nella partita Challenge il gioco della carta ha indubbiamente un vantaggio che lo rende particolarmente conveniente. Esso consente di risparmiare il minuto di penalizzazione, con un costo di armate inferiore rispetto ad un attacco "standard".

    5) OTTENERE ARMATE. Il gioco della carta consente di ottenere facilmente carte e quindi armate (da utilizzare quando lo si desidera, in qualunque punto della mappa). Tale dotazione viene ottenuta in modo poco dispensioso, ed e' questo uno dei motivi fondamentali per cui si utilizza la tattica del gioco della carta.

    Per i motivi appena esposti il gioco della carta e' la tattica piu' importante del Risiko.


    Redstar
    Giudicare preclude la possibilità di conoscere.
    "La mia libertà finisce dove comincia la vostra." - Martin Luther King

    Non abbandonerò alcuna partita, per alcun motivo, nemmeno subito dopo lo start. Questa comunicazione è da considerarsi sostitutiva di una analoga comunicazione pre-partita.

    egcommunity.it
    Quando diamo un giudizio assoluto (non limitato ad un fatto) su una persona, stiamo in realtà esprimendo il giudizio che abbiamo di noi stessi.
    paperinikredstar non è in linea
  2. #2
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    Che cos' e'

    Il "gioco della carta" consiste in una "collaborazione" temporanea, più o meno lunga, con uno o più giocatori avversari (raramente anche tutti i giocatori della partita insieme) allo scopo di ottenere facilmente delle carte, quindi dei tris, e quindi delle armate.

    Nella forma più comune il gioco della carta inizia con un giocatore che sposta tutte le armate di un suo territorio, tranne le 2 di guarnigione minima, in un territorio confinante, lasciando un "territorio cuscinetto" difeso soltanto da 2 armate. Chi confina con questo territorio può quindi attaccarlo e conquistarlo facilmente ottenendo, appunto, una carta.
    Quest’ultimo giocatore sposterà poi tutti i carri dal territorio cuscinetto, rendendolo nuovamente facilmente conquistabile per tutti coloro che hanno territori confinanti, compreso il giocatore che ha dato il "via al gioco".
    paperinikredstar non è in linea
  3. #3
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    Quanto costa

    Per fare carta consumiamo mediamente circa 3 armate a turno (1 nel combattimento per conquistare il territorio cuscinetto, a cui vanno aggiunte le 2 da lasciare sul territorio dopo lo spostamento). In cambio di questo otteniamo ovviamente un tris ogni 3 carte circa.
    Quantifichiamo il numero di armate che si ottengono in circa 10 ogni 3 turni (un tris "medio", diciamo). A queste 10 armate sottraiamo le 9 che si perdono (3 armate a turno per 3 turni), e otteniamo un guadagno di 1 carro ogni 3 turni. Possiamo concludere che il rendimento é praticamente nullo; tanti carri persi, tanti carri presi. Anche il costo e' quindi pari a 0.
    paperinikredstar non è in linea
  4. #4
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    I vantaggi piu' importanti

    Il vantaggio fondamentale del gioco della carta consiste nel poter giocare improvvisamente un tris in qualunque parte della mappa; questo sarebbe molto difficile, molto lento, e spesso impossibile, utilizzando esclusivamente le armate di rinforzo dovute ai territori posseduti e lo spostamento.

    Per quanto riguarda la partita in stanza Digital o in stanza Challenge un importantissimo vantaggio, spesso determinante nel finale, e' quello di risparmiare il minuto di penalizzazione.

    Quindi con una facile conquista otteniamo una carta e risparmiamo tempo. A fine partita carri e tempo potranno portarci alla vittoria.
    paperinikredstar non è in linea
  5. #5
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    L'apertura

    Aprire il gioco della carta, se fatto senza errori, nonostante il sacrificio iniziale di 2 armate e il fatto che si fa la prima carta per ultimi, é quasi sempre un vantaggio: si sceglie con chi, si sceglie dove, si sceglie quando.

    Dobbiamo porre molta attenzione al giocatore o ai giocatori con i quali facciamo carta. Se per esempio abbiamo 10 o 11 territori e apriamo carta a un giocatore che ha 11 territori, lui potrebbe entrare nel territorio su cui abbiamo lasciato 2 armate e senza troppi complimenti difenderlo adeguatamente invece di fare lo spostamento e lasciare di nuovo 2 carri. In questo modo
    lui ottiene facilmente il dodicesimo territorio che gli vale un carro di rinforzo in più ogni turno, una carta, e fa perdere a noi un territorio e 2 carri. Un disastro!
    Una buona idea consiste nell'aprire carta con chi ha 9 o 10 territori (o anche meno), in quanto anche se dovesse "chiudere" (cioé occupare il territorio difendendolo) non sarebbe (salvo eccezioni) un problema, perché non avrebbe 1 armata a turno in più non raggiungendo i 12 territori, e noi avremmo comunque un territorio in meno da difendere e lui uno in più.

    Nella valutazione però non basta considerare il numero dei territori, ma occorre considerare anche il numero di carte nostro e degli avversari e la situazione della mappa. Se un giocatore ha 10 territori, ma ha 2 o più carte ed é molto forte (ha molti carri rispetto agli avversari) in un continente (soprattutto se é un continente piccolo, Sud America o Oceania, ma anche Africa) potrebbe ottenere un tris con la terza carta e conquistare quel continente.
    Dobbiamo perciò accertarci che i continenti piccoli siano "coperti", e noi stessi, se abbiamo territori in quei continenti, dobbiamo coprirli bene prima di qualunque altra manovra, non solamente per il gioco della carta.

    In effetti, prima di aprire la carta, dovremmo essere certi di avere un sufficiente numero di armate sui nostri territori, per difenderli se subiremo attacchi o se il giocatore con cui abbiamo scelto di fare carta chiudesse. Particolare attenzione va posta se abbiamo solamente 10 territori. Se é vero che sono più facili da rinforzare, é anche vero che siamo più vicini al limite di 9, sotto il quale prenderemo solamente 2 carri di rinforzo.
    La garanzia di avere i territori ben protetti é importante anche perché le 3 armate di rinforzo di ogni turno dovrebbero normalmente andare tutte sul territorio di “appoggio” (quello da cui partono gli attacchi al territorio cuscinetto), perché é proprio il numeri di carri che si consuma per fare carta. I 3 carri di rinforzo saranno gli unici disponibili, almeno finché non avremo un tris.

    A volte é necessario rischiare un pò di più. Se abbiamo 4 carte, facendo la quinta avremo sicuramente il tris, e questo può talvolta compensare il rischio di dare un tris e forse un continente al nostro "compagno di carta" (per esempio, nel caso che noi possiamo sicuramente conquistare l'altro continente piccolo con il tris che avremo, o nel caso la partita stia per finire e valutiamo di avere comunque un vantaggio, oppure nel caso che siamo molto deboli e rischiamo di essere eliminati).
    In generale però, non é quasi mai raccomandabile rischiare di dare un continente a un avversario; é un vantaggio troppo grande, quasi sempre non recuperabile.

    Va sempre considerato che aprire carta con un solo giocatore, "irrita" i restanti. Se c'é un giocatore che ha sufficienti carri cercherà, giustamente, di interrompere il gioco della carta entrando nel territorio cuscinetto, o cercherà di parteciparvi. In quest'ultimo caso, se é il giocatore più forte, a volte é utile bluffare e fargli credere che ci stiamo. Facciamo carta per qualche turno e poi lo attacchiamo quando meno se lo aspetta; ma non dobbiamo dargli troppe carte rispetto alle nostre! In genere possiamo fare un turno di carta col più forte, perché ci manca una carta per completare il tris, mentre lui ha una sola carta e sale soltanto a 2.

    Un’altra ragione per fare carta col più forte é quando gli altri giocatori deboli, pur potendo, non fanno carta con noi. In tutti gli altri casi é sempre bene evitarlo, salvo rarissime eccezioni.
    paperinikredstar non è in linea
  6. #6
     T. Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: aprile 2003
    Prov: CA - Cagliari
    Messaggi: 5 774
    Profilo: 4142 visite
    Gradimento: 175
    7.0

    n€Store
    Cash: n€ 450=
    Banca: n€ 0=
    ATTENZIONE!


    MESSAGGIO PER I NOVIZI!

    non imitate mai quello che è stato scritto precedentemente!

    3 buoni motivi!


    1) ammazza lo spirito del gioco!

    2) impedisce i vincere a chi merita veramente!

    3) non è divertente giocare a dama su un tabellone di risiko!


    ciao!
    non cancellatelo!
    ascoltate anche l'antitesi!
    Fulvio Sitzia
    Novembre 2004 - Settembre 2005
    pardula non è in linea
  7. #7
     T. Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 6 583
    Profilo: 2126 visite
    Gradimento: 101
    6.6

    n€Store
    Cash: n€ 100=
    Banca: n€ 0=
    Te sta sui cogli.oni,
    Sarà perchè tu perdi,
    Tu non sai farla,
    E' solo la tua invidia,
    Tu sei una pippa,
    la carta lo risalta


    Non mi ricordo il titolo, ma in corrispondenza di "Sarà perchè tu perdi", "E' solo la tua invidia" e "la carta lo rislata" ci sta "sarà perchè ti amo"....


    II ARROWS non è in linea
  8. #8
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 253
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    n€Store
    Cash: n€ 23 142=
    Banca: n€ 0=

    pardula il 20/03/04 alle 14:25 ha scritto:


    1) ammazza lo spirito del gioco!
    E' vero invece il contrario. Se lo spirito del gioco e' vincere, allora il gioco della carta, che aiuta a vincere, e' certamente parte dello spirito del gioco. Viceversa, non fare cartina quando invece converrebbe farla dovresti considerarlo contrario allo spirito del gioco, no?


    2) impedisce i vincere a chi merita veramente!
    Affermazione gratuita. E' assolutamente impossibile che una tattica, sia anche il gioco della carta, faccia sempre vincere chi non merita. In ogni caso e' sempre possibile che vinca chi non merita, a prescindere che si usi il gioco della carta oppure no.

    3) non è divertente giocare a dama su un tabellone di risiko!
    Affermazione senza senso. Il Risiko non e' giocare a dama, e non e' nemmeno giocare a dadi. Questa frase e' completamente fuori luogo. Il gioco della carta nulla ha a che vedere con la dama.

    Ai novizi io consiglio invece di apprendere bene l'uso del gioco della carta, in modo da trarne vantaggio e vincere molte partite, soprattutto contro chi afferma tra le righe che e' giusto che voi restiate ignoranti

    Ciao Pardula


    Redstar
    paperinikredstar non è in linea
  9. #9
     T. Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: aprile 2003
    Prov: CA - Cagliari
    Messaggi: 5 774
    Profilo: 4142 visite
    Gradimento: 175
    7.0

    n€Store
    Cash: n€ 450=
    Banca: n€ 0=

    II ARROWS il 20/03/04 alle 15:35 ha scritto:


    Te sta sui cogli.oni,
    Sarà perchè tu perdi,
    Tu non sai farla,
    E' solo la tua invidia,
    Tu sei una pippa,
    la carta lo risalta


    Non mi ricordo il titolo, ma in corrispondenza di "Sarà perchè tu perdi", "E' solo la tua invidia" e "la carta lo rislata" ci sta "sarà perchè ti amo"....


    II io vinco benissimo senza cartina!
    piuttosto tu riesci a vincere?
    ah scusa te con o senza perdi uguale su venti partite ne hai vinto 2!




    redstar il 20/03/04 alle 16:51 ha scritto:


    E' vero invece il contrario. Se lo spirito del gioco e' vincere, allora il gioco della carta, che aiuta a vincere, e' certamente parte dello spirito del gioco. Viceversa, non fare cartina quando invece converrebbe farla dovresti considerarlo contrario allo spirito del gioco, no?




    Affermazione gratuita. E' assolutamente impossibile che una tattica, sia anche il gioco della carta, faccia sempre vincere chi non merita. In ogni caso e' sempre possibile che vinca chi non merita, a prescindere che si usi il gioco della carta oppure no.



    Affermazione senza senso. Il Risiko non e' giocare a dama, e non e' nemmeno giocare a dadi. Questa frase e' completamente fuori luogo. Il gioco della carta nulla ha a che vedere con la dama.

    Ai novizi io consiglio invece di apprendere bene l'uso del gioco della carta, in modo da trarne vantaggio e vincere molte partite, soprattutto contro chi afferma tra le righe che e' giusto che voi restiate ignoranti

    Ciao Pardula


    Redstar

    red ti propongo una sfida cartinari contro anticartina!
    che n pensi?
    un'occasione per mangiarti tutte le cartine che vuoi senza che nessuno ti dia dello scorretto!
    pardula non è in linea
  10. #10
     T. Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 6 583
    Profilo: 2126 visite
    Gradimento: 101
    6.6

    n€Store
    Cash: n€ 100=
    Banca: n€ 0=

    pardula il 20/03/04 alle 17:49 ha scritto:

    II io vinco benissimo senza cartina!
    piuttosto tu riesci a vincere?
    ah scusa te con o senza perdi uguale su venti partite ne hai vinto 2!

    Allora facciamo così: Partite totali Digital, Live e tutte e due.

    Media partite settimanali.

    Periodo di inizio del gioco.



    Per tenermi strettissimo, tu sei almeno 10 volte tanto in tutto.
    II ARROWS non è in linea

Pagina 1 di 4 1 2 3 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Il gioco della carta.
    Da go johnny nel forum Salerno - RisiKo! Club «il Guiscardo» (2003-2013)
    Risposte: 28
    Ultimo post: 28-11-2005, 23:02
  2. Il gioco della carta.
    Da dibe2000 nel forum RisiKo! Accademia
    Risposte: 27
    Ultimo post: 04-12-2004, 18:25

Navigazione

Tag per questa discussione