Annuncio

Annuncio


Pagina 4 di 9 primaprima ... 2 3 4 5 6 ... ultimoultimo
Visualizzazione da 31 a 40 di 87
Discussione: La percezione della realtà
  1. #31
     Generale CSM
     Administrator
    Forum Utente non accreditato
    Dal: gennaio 2003
    Prov: MI - Milano
    Messaggi: 64 523
    Profilo: 23519 visite
    Gradimento: 389
    9.1

    Re: La percezione della realtà

    Quote paperinikredstar ha scritto: Visualizza il messaggio
    Penso che con "realtà" noi intendiamo cose diverse.

    Io con "realtà oggettiva" intendo TUTTO ciò che esiste (visibile e non visibile, percepibile e non percepibile), depurato da ogni interpretazione soggettiva. Ovvero non intendo la realtà oggettiva della psicologia, in cui è oggettivo ciò che pensa la maggioranza (questa è comunque una realtà soggettiva, sulla quale c' è "comune" accordo).
    OK. Ritorniamo però così al punto di partenza.

    La realtà OGGETTIVA come TUTTO (nei termini in cui l'hai spiegata molto bene tu come vuoi intenderla) non può esistere in quanto la realtà OGGETTIVA da te - essere umano vivente su questo pianeta in questo millennio - può essere definita solo e soltanto secondo un modello che tu come essere umano puoi conoscere.

    Ti faccio un esempio: per l'entità (diciamo l'anima?) che ti segue, la realtà è un universo di un'altra dimensione che tu non puoi comprendere perchè trascende le leggi naturali che tu conosci. Fisica, chimica e quant'altro vanno a farsi benedire.

    Quindi la "realtà OGGETTIVA", universalmente spazio-tempo-dimensionale non può essere definita da te, a meno di non ricorrere a concetti di trascendenza propri della filosofia.
    Tesla referral
    We are the sons and daughters of all the freedom fighters.
    And there are still many rivers to cross.
    Hands in the air, screaming loud and clear for freedom, justice and equality.
    There is no black or white, there is only right and wrong.
    We are unknown heros, we are flesh and we are blood.
    We are the great future.
    We need to get back to the joy of living.
    We are five fingers of an empty hand.
    But together, we can also be the fist.
    Sometimes change can be as simple as two hands reaching for one another.
    Clap your hands.


  2. #32
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 265
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    Re: La percezione della realtà

    Quote highlander ha scritto: Visualizza il messaggio
    OK. Ritorniamo però così al punto di partenza.

    La realtà OGGETTIVA come TUTTO (nei termini in cui l'hai spiegata molto bene tu come vuoi intenderla) non può esistere in quanto la realtà OGGETTIVA da te - essere umano vivente su questo pianeta in questo millennio - può essere definita solo e soltanto secondo un modello che tu come essere umano puoi conoscere.

    Ti faccio un esempio: per l'entità (diciamo l'anima?) che ti segue, la realtà è un universo di un'altra dimensione che tu non puoi comprendere perchè trascende le leggi naturali che tu conosci. Fisica, chimica e quant'altro vanno a farsi benedire.

    Quindi la "realtà OGGETTIVA", universalmente spazio-tempo-dimensionale non può essere definita da te, a meno di non ricorrere a concetti di trascendenza propri della filosofia.
    Chiariamo che una realtà oggettiva può esistere anche se non siamo in grado di definirla e/o percepirla. Ma anche sul fatto di non riuscire a definirla non ne sono del tutto convinto. I risultati sperimentali per molti aspetti sconcertanti sulle particelle subatomiche ("meccanica quantistica") potrebbero far pensare che stiamo "Mettendo le mani in posti" che potrebbero avere a che fare con la realtà oggettiva.
    Giudicare preclude la possibilità di conoscere.
    "La mia libertà finisce dove comincia la vostra." - Martin Luther King

    Non abbandonerò alcuna partita, per alcun motivo, nemmeno subito dopo lo start. Questa comunicazione è da considerarsi sostitutiva di una analoga comunicazione pre-partita.

    http://forum.egcommunity.it/showthre...06#post1124806
    Quando diamo un giudizio assoluto (non limitato ad un fatto) su una persona, stiamo in realtà esprimendo il giudizio che abbiamo di noi stessi.
  3. #33
     Magg. C.te
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: ottobre 2008
    Prov: CT - Catania
    Messaggi: 3 851
    Profilo: 6345 visite
    Gradimento: 140
    7.7

    Re: La percezione della realtà

    Quote highlander ha scritto: Visualizza il messaggio
    OK. Ritorniamo però così al punto di partenza.

    La realtà OGGETTIVA come TUTTO (nei termini in cui l'hai spiegata molto bene tu come vuoi intenderla) non può esistere in quanto la realtà OGGETTIVA da te - essere umano vivente su questo pianeta in questo millennio - può essere definita solo e soltanto secondo un modello che tu come essere umano puoi conoscere.

    Ti faccio un esempio: per l'entità (diciamo l'anima?) che ti segue, la realtà è un universo di un'altra dimensione che tu non puoi comprendere perchè trascende le leggi naturali che tu conosci. Fisica, chimica e quant'altro vanno a farsi benedire.

    Quindi la "realtà OGGETTIVA", universalmente spazio-tempo-dimensionale non può essere definita da te, a meno di non ricorrere a concetti di trascendenza propri della filosofia.
    ...entità? ...quarta dimensione?...realtà oggettiva spazio temporale?...mi meraviglio di te stai cominciando a rotolarti in un letamaio metafisico che non conta un caxxo nella realtà oggettiva.
  4. #34
     Generale CSM
     Administrator
    Forum Utente non accreditato
    Dal: gennaio 2003
    Prov: MI - Milano
    Messaggi: 64 523
    Profilo: 23519 visite
    Gradimento: 389
    9.1

    Re: La percezione della realtà

    Quote puma67 ha scritto: Visualizza il messaggio
    ...entità? ...quarta dimensione?...realtà oggettiva spazio temporale?...mi meraviglio di te stai cominciando a rotolarti in un letamaio metafisico che non conta un caxxo nella realtà oggettiva.
    No tesò...

    "Chiariamo che una realtà oggettiva può esistere anche se non siamo in grado di definirla e/o percepirla"

    quindi fatti da parte e lasciami dialogare con chi ha la mente meno chiusa della tua!
  5. #35
     Generale CSM
     Administrator
    Forum Utente non accreditato
    Dal: gennaio 2003
    Prov: MI - Milano
    Messaggi: 64 523
    Profilo: 23519 visite
    Gradimento: 389
    9.1

    Re: La percezione della realtà

    Quote paperinikredstar ha scritto: Visualizza il messaggio
    Chiariamo che una realtà oggettiva può esistere anche se non siamo in grado di definirla e/o percepirla. Ma anche sul fatto di non riuscire a definirla non ne sono del tutto convinto. I risultati sperimentali per molti aspetti sconcertanti sulle particelle subatomiche ("meccanica quantistica") potrebbero far pensare che stiamo "Mettendo le mani in posti" che potrebbero avere a che fare con la realtà oggettiva.
    OK sulla possibilità di definirla "un domani".

    Ma mi confermi che il tuo concetto di realtà oggettiva è "che una realtà oggettiva può esistere anche se non siamo in grado di definirla e/o percepirla", ADESSO, in questo spazio tempo?

    Se me lo confermi, resta valida la mia obiezione:

    Per essere OGGETTIVA la realtà dovrebbe:
    - essere indipendente da chi osserva (tu, essere umano al carbonio)
    - essere indipendente dallo spazio (n-dimensioni possibili oltre alle nostre tre conosciute)
    - essere indipendente dal tempo (in qualsiasi intervallo temporale, passato presente e futuro)

    Se mi poni uno solo di questi paletti, allora ti obietterò che la realtà che tu chiami "OGGETTIVA" è limitata e quindi non può essere oggettiva (naturalmente nel senso che vuoi intendere tu!).
  6. #36
     Magg. C.te
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: ottobre 2008
    Prov: CT - Catania
    Messaggi: 3 851
    Profilo: 6345 visite
    Gradimento: 140
    7.7

    Re: La percezione della realtà

    Quote highlander ha scritto: Visualizza il messaggio
    No tesò...

    "Chiariamo che una realtà oggettiva può esistere anche se non siamo in grado di definirla e/o percepirla"

    quindi fatti da parte e lasciami dialogare con chi ha la mente meno chiusa della tua!
    ....ah ecco!....quindi state dialogando tra voi menti aperte di una realtà che "potrebbe" esistere anche se non siete in grado di definirla e/o percepirla....!
    .....mi ritiro per deliberare come definirvi e/o percepirvi....caxxoni.
  7. #37
     Colonnello C.te
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: agosto 2008
    Prov: SA - Salerno
    Messaggi: 17 708
    Profilo: 5847 visite
    Gradimento: 134
    8.8

    Re: La percezione della realtà

    Quote puma67 ha scritto: Visualizza il messaggio
    ....mi ritiro per deliberare come definirvi e/o percepirvi....caxxoni.
    Marc Marquez è una ME.RD.A
  8. #38
     Magg. C.te
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: febbraio 2008
    Prov: AP - Ascoli Piceno
    Messaggi: 4 093
    Profilo: 4523 visite
    Gradimento: 140
    8.9

    Re: La percezione della realtà

    Quote highlander ha scritto: Visualizza il messaggio
    No tesò...

    "Chiariamo che una realtà oggettiva può esistere anche se non siamo in grado di definirla e/o percepirla"

    quindi fatti da parte e lasciami dialogare con chi ha la mente meno chiusa della tua!
    Sì, infatti Dante ipotizzò la struttura del paradiso senza sapere nemmeno cosa fosse in termini matematici: una ipersfera (una dimensione in più della sfera)

    Questa è un'iperdiscussione.
    Giuseppe Ceddia
    Sposato con Caterina Pugliese
  9. #39
     Generale CSM
     Administrator
    Forum Utente non accreditato
    Dal: gennaio 2003
    Prov: MI - Milano
    Messaggi: 64 523
    Profilo: 23519 visite
    Gradimento: 389
    9.1

    Re: La percezione della realtà

    Quote nebula ha scritto: Visualizza il messaggio
    Sì, infatti Dante ipotizzò la struttura del paradiso senza sapere nemmeno cosa fosse in termini matematici: una ipersfera (una dimensione in più della sfera)

    Questa è un'iperdiscussione.


    Finalmente, benvenuto nel club delle ultra-menti !
  10. #40
     Colonnello
     
    Forum Utente non accreditato
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 265
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    Re: La percezione della realtà

    Quote highlander ha scritto: Visualizza il messaggio
    OK sulla possibilità di definirla "un domani".

    Ma mi confermi che il tuo concetto di realtà oggettiva è "che una realtà oggettiva può esistere anche se non siamo in grado di definirla e/o percepirla", ADESSO, in questo spazio tempo?

    Se me lo confermi, resta valida la mia obiezione:

    Per essere OGGETTIVA la realtà dovrebbe:
    - essere indipendente da chi osserva (tu, essere umano al carbonio)
    - essere indipendente dallo spazio (n-dimensioni possibili oltre alle nostre tre conosciute)
    - essere indipendente dal tempo (in qualsiasi intervallo temporale, passato presente e futuro)

    Se mi poni uno solo di questi paletti, allora ti obietterò che la realtà che tu chiami "OGGETTIVA" è limitata e quindi non può essere oggettiva (naturalmente nel senso che vuoi intendere tu!).
    Il primo "paletto" è sensato, giusto e scontato, gli altri due mi pare di no (oppure è semplicemente una questione interpretativa). Può esistere una realtà oggettiva che dipende dallo spazio e dal tempo (e quindi spazio e tempo sarebbero parte della realtà oggettiva e non semplici manifestazioni di qualche proprietà della realtà stessa), anche se tendo a pensarla come te.

    Anche il nostro Universo fa ovviamente parte della realtà e lo abbiamo, almeno parzialmente e superficialmente, descritto con le leggi della fisica. Anche noi facciamo ovviamente parte della realtà, anche se in un modo diverso da come lo percepiamo (molto probabilmente).

    Mi pare che divergiamo anche sul significato di "Oggettivo", che peraltro è un aggettivo molto difficile da definire. Il problema è che quando lo applichiamo all'intera realtà, e non a una porzione limitata di essa, non abbiamo un contesto per definire la parola. Mi spiego meglio. Se abbiamo un cesto con 30 mele, Paolo, Maria e Giovanni tireranno a indovinare dicendo ad esempio 20, 40, 35 mele. Ma il cesto resterà comunque con 30 mele. Limitatamente al numero di mele ed al contesto è oggettivo che le mele dentro al cesto sono 30. Ma noi non sappiamo perchè le mele, così come ogni altro oggetto macroscopico, noi compresi, obbedisca alle leggi fisiche (ovvero perchè le mele obbediscano alla "legge di gravità" e non escano dal cesto). Conoscere il perchè tutto obbedisce alle leggi fisiche significherebbe conoscere oggettivamente la realtà, in senso assoluto e non limitatamente ad un contesto. E per contesto intendo l'Universo in cui viviamo (o almeno così ci sembra).

Pagina 4 di 9 primaprima ... 2 3 4 5 6 ... ultimoultimo

Navigazione

Tag per questa discussione