Annuncio

Annuncio


Pagina 1 di 27 1 2 3 11 ... ultimoultimo
Visualizzazione da 1 a 10 di 264
Discussione: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni
  1. #1
     Generale CSM
     Administrator
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: gennaio 2003
    Prov: MI - Milano
    Messaggi: 64 595
    Profilo: 23519 visite
    Gradimento: 389
    9.1

    Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Expo, tour con le archistar Burdett, Herzog e Boeri.
    Che lo ‘demoliscono’: “Orrore”




    Facevano parte dela consulta di architetti che ha elaborato il masterplan dell’Expo: per le riviste del settore Ricky Burdett, Jacques Herzog e Stefano Boeri sono delle “archistar”. Per Il Fatto Quotidiano, ci hanno fatto da guida d’eccezione nel sito dell’esposizione universale di Milano. “Volevamo evitare le Olimpiadi architettoniche. Tutti gli edifici dovevamo avere dei limiti, un certa modestia per far risaltare il tema ‘Nutrire il pianeta’. Almeno il 50% a lato del Decumano doveva essere spazio verde o produttivo“, spiega il chief adviser delle Olimpiadi di Londra Burdett. “E’ un chilometro di orrori“, sentenzia Herzog. Cosa promuovono? Il padiglione dell’Austria e quello di Slow Food, dove si conclude il nostro tour
    Tesla referral
    We are the sons and daughters of all the freedom fighters.
    And there are still many rivers to cross.
    Hands in the air, screaming loud and clear for freedom, justice and equality.
    There is no black or white, there is only right and wrong.
    We are unknown heros, we are flesh and we are blood.
    We are the great future.
    We need to get back to the joy of living.
    We are five fingers of an empty hand.
    But together, we can also be the fist.
    Sometimes change can be as simple as two hands reaching for one another.
    Clap your hands.


  2. #2
     Colonnello C.te
     Lo Sterminatore
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: settembre 2007
    Prov: BO - Bologna
    Messaggi: 13 472
    Profilo: 10995 visite
    Gradimento: 244
    8.1

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Bravi andate a magnare da Eataly che c'è la qualità, altro che il kebabbaro

    Birra e olio scaduti a Eataly Genova - Liguria - ANSA.it
  3. #3
     Colonnello C.te
     Gobbaccio
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: giugno 2007
    Messaggi: 13 529
    Profilo: 15229 visite
    Gradimento: 270
    9.1

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Quote highlander ha scritto: Visualizza il messaggio
    Expo, tour con le archistar Burdett, Herzog e Boeri.
    Che lo ‘demoliscono’: “Orrore”




    Facevano parte dela consulta di architetti che ha elaborato il masterplan dell’Expo: per le riviste del settore Ricky Burdett, Jacques Herzog e Stefano Boeri sono delle “archistar”. Per Il Fatto Quotidiano, ci hanno fatto da guida d’eccezione nel sito dell’esposizione universale di Milano. “Volevamo evitare le Olimpiadi architettoniche. Tutti gli edifici dovevamo avere dei limiti, un certa modestia per far risaltare il tema ‘Nutrire il pianeta’. Almeno il 50% a lato del Decumano doveva essere spazio verde o produttivo“, spiega il chief adviser delle Olimpiadi di Londra Burdett. “E’ un chilometro di orrori“, sentenzia Herzog. Cosa promuovono? Il padiglione dell’Austria e quello di Slow Food, dove si conclude il nostro tour

    Appena ci andrò, ti dirò le mie impressioni... entro fine giugno ho in programma un paio di giri, anche perchè giusto oggi mi è arrivato un biglietto omaggio in più da alitalia!
    Non sto ascoltando o leggendo nessun commento... voglio "toccare con mano"... di base sono partita con l'idea che una cosa che mi può piacere! Poi per carità...potrei rimanere delusa...vedremo
  4. #4
     Colonnello
     
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 275
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Ho visitato una ventina di padiglioni (nessun cluster ancora).


    Padiglione Italia

    Bellissimo l'esterno, magari non ti "prende" subito perchè non ha una "linea definita", ma poi, per lo stesso motivo, non ti "stanca" continuare a guardarlo.
    L'interno è un pò povero di contenuti, anche se forse uno straniero riceve una "assaggio" dell' Italia tutto sommato piuttosto gradevole e coinvolgente.
    Il terzo piano non era completo (ora dovrebbe esserlo) e il quarto piano era chiuso.
    L'attrazione principale è la "sala degli specchi", sopra, sotto e di lato, con immagini dell' Italia. Sconsigliata alle donne che indossano la gonna (guardando in basso o in alto si può vedere cosa c' è sotto).
    E' l'unico padiglione per il quale ho fatto una coda significativa (circa un'ora). Per gli altri nessuna coda o al massimo qualche minuto in uno o due padiglioni.
    Scarse le indicazioni e occorre chiedere ogni volta per prendere l'ascensore. Un pannello del controsoffitto mancante, vabbhè, ci stavano ancora lavorando. Poveri gli interni, rispetto alla bellissima parte esterna.


    Cibo

    Buono ovunque, per quel che ho provato. Consiglio il pan au chocolat della Boulangerie (all'esterno del padiglione francese, quella interna è meno fornita), fantastico, come a Paris.
    Buono il cibo al Basmati (indiano), piadina con pollo e spezie, interessanti le bevande. Buono al padiglione cileno (uno dei più gradevoli) il salmone della Patagonia e il tortino (che non è salato come recita il menu, ma è buono).
    Il Padiglione non padiglione olandese (una sorta di "esterno di un circo" o luna park) è molto carino e si mangia bene, sia formaggi che il resto; pesantino ma buono il dolce con la nutella (la nostra, Ferrero), non ricordo come si chiama.
    Ottime le patate fritte e l'hamburger alle alghe. E sta vicino a uno dei punti in cui c' è acqua gratis e alla Boulangerie.
    Per l' Italia buona la farinata ligure (meglio di altre mangiate in Liguria), devo ancora provare la piadina romagnola.


    Padiglioni

    Belli tutti, mi è piaciuto molto il Nepal, anche se non finito (finito sarebbe stato favoloso probabilmente), semplice ma piacevole.
    Il Cile, con poco ha fatto una presentazione molto vivace.
    Tecnologia insospettabile in padiglioni di alcuni paesi asiatici.


    Albero della vita

    L'attrazione migliore, soprattutto durante gli spettacoli serali. Io ho visto quello delle 22.00. Da non perdere.


    Il decumano è lunghissimo (1,5 km circa), mancano nastri orizzontali o navette (pare ce ne sia una esterna, non ho capito se si può utilizzare solamente prima di entrare e dopo essere usciti o anche durante la visita, cioè senza che sia una uscire e rientrare dall' Expo, che non si può fare, pena la perdita di validità del biglietto).

    Se volete fare il season pass con il biglietto utilizzato pagandolo 90 euro, per quelle che sono le mie informazioni dovete uscire attorno alle 20.30 al massimo perchè le biglietterie chiudono alle 21.00. Ma potete rientrare subito col season pass. Le biglietterie sono due, io sono andato all'ingresso est, non c'era coda e sono rientrato in pochi minuti senza problemi.
    Ricordatevi che anche il season pass, analogamente al biglietto, vale per un solo ingresso al giorno (non potete uscire e rientrare nella stessa giornata).


    Riguardo ai giudizi sull' Expo, ogni giudizio, come tutti i giudizi, è soggettivo, quindi lasciano il tempo che trovano. Oltretutto i giudizi, il nostro compreso, sono quasi sempre viziati da un pregiudizio. Per esempio, quando si guarda un film la prima volta lo si giudica quasi sempre bello se è fedele alle nostre aspettative e brutto se non lo è (vale anche per l' Expo), quindi si tratta di un giudizio sulle aspettative. La seconda volta lo si guarda senza il pregiudizio delle aspettative e si può dare un giudizio migliore, che rimane comunque soggettivo ed incompleto.
    Io sono soddisfatto dell' Expo. Non è come mi aspettavo (per quanto riguarda i contenuti), ma è uno "spazio" in cui mi trovo bene.
    L'importante è assaporare l'esperienza con calma, senza preconcetti e senza cercare il giudizio, ma vivendola.

    Va in ogni caso apprezzato lo sforzo di coloro che lo hanno realizzato a tempo di record, fino a qualche mese fa sembrava impossibile anche che potesse aprire. E invece eccolo lì, quasi completo, un solo cantiere ancora aperto ho notato per quel che mi riguarda, e il padiglione Italia da completare (solo l'interno).
    Peraltro ho letto che a Shangai 37 padiglioni non aprirono mai, quindi siamo già andati meglio anche da questo punto di vista :)

    Un' ultima nota. L' Esposizione Universale, questa che dura sei mesi, c' è ogni 15 anni. In Italia ce n' è stata solamente un'altra nel 1906, sempre a Milano, questa è la seconda. Probabilmente capita una sola volta nella vita nel proprio paese, già questo è un motivo per andarci.
    Chi è incerto può acquistare un biglietto da 5 euro, valido dalle 19.00. Mi hanno detto che c' è fila per entrare, però il biglietto è veramente economico. Appena dentro visitate tutti i padiglioni che potete, perchè chiudono presto (attorno alle 21.00), dopo potete cenare con calma e godervi senza fretta lo spettacolo dell' albero della vita.
    Giudicare preclude la possibilità di conoscere.
    "La mia libertà finisce dove comincia la vostra." - Martin Luther King

    Non abbandonerò alcuna partita, per alcun motivo, nemmeno subito dopo lo start. Questa comunicazione è da considerarsi sostitutiva di una analoga comunicazione pre-partita.

    http://forum.egcommunity.it/showthre...06#post1124806
    Quando diamo un giudizio assoluto (non limitato ad un fatto) su una persona, stiamo in realtà esprimendo il giudizio che abbiamo di noi stessi.
  5. #5
     Colonnello C.te
     
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: agosto 2008
    Prov: SA - Salerno
    Messaggi: 17 708
    Profilo: 5847 visite
    Gradimento: 134
    8.8

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Quote paperinikredstar ha scritto: Visualizza il messaggio
    Ho visitato una ventina di padiglioni (nessun cluster ancora).


    Padiglione Italia

    Bellissimo l'esterno, magari non ti "prende" subito perchè non ha una "linea definita", ma poi, per lo stesso motivo, non ti "stanca" continuare a guardarlo.
    L'interno è un pò povero di contenuti, anche se forse uno straniero riceve una "assaggio" dell' Italia tutto sommato piuttosto gradevole e coinvolgente.
    Il terzo piano non era completo (ora dovrebbe esserlo) e il quarto piano era chiuso.
    L'attrazione principale è la "sala degli specchi", sopra, sotto e di lato, con immagini dell' Italia. Sconsigliata alle donne che indossano la gonna (guardando in basso o in alto si può vedere cosa c' è sotto).
    E' l'unico padiglione per il quale ho fatto una coda significativa (circa un'ora). Per gli altri nessuna coda o al massimo qualche minuto in uno o due padiglioni.
    Scarse le indicazioni e occorre chiedere ogni volta per prendere l'ascensore. Un pannello del controsoffitto mancante, vabbhè, ci stavano ancora lavorando. Poveri gli interni, rispetto alla bellissima parte esterna.


    Cibo

    Buono ovunque, per quel che ho provato. Consiglio il pan au chocolat della Boulangerie (all'esterno del padiglione francese, quella interna è meno fornita), fantastico, come a Paris.
    Buono il cibo al Basmati (indiano), piadina con pollo e spezie, interessanti le bevande. Buono al padiglione cileno (uno dei più gradevoli) il salmone della Patagonia e il tortino (che non è salato come recita il menu, ma è buono).
    Il Padiglione non padiglione olandese (una sorta di "esterno di un circo" o luna park) è molto carino e si mangia bene, sia formaggi che il resto; pesantino ma buono il dolce con la nutella (la nostra, Ferrero), non ricordo come si chiama.
    Ottime le patate fritte e l'hamburger alle alghe. E sta vicino a uno dei punti in cui c' è acqua gratis e alla Boulangerie.
    Per l' Italia buona la farinata ligure (meglio di altre mangiate in Liguria), devo ancora provare la piadina romagnola.


    Padiglioni

    Belli tutti, mi è piaciuto molto il Nepal, anche se non finito (finito sarebbe stato favoloso probabilmente), semplice ma piacevole.
    Il Cile, con poco ha fatto una presentazione molto vivace.
    Tecnologia insospettabile in padiglioni di alcuni paesi asiatici.


    Albero della vita

    L'attrazione migliore, soprattutto durante gli spettacoli serali. Io ho visto quello delle 22.00. Da non perdere.


    Il decumano è lunghissimo (1,5 km circa), mancano nastri orizzontali o navette (pare ce ne sia una esterna, non ho capito se si può utilizzare solamente prima di entrare e dopo essere usciti o anche durante la visita, cioè senza che sia una uscire e rientrare dall' Expo, che non si può fare, pena la perdita di validità del biglietto).

    Se volete fare il season pass con il biglietto utilizzato pagandolo 90 euro, per quelle che sono le mie informazioni dovete uscire attorno alle 20.30 al massimo perchè le biglietterie chiudono alle 21.00. Ma potete rientrare subito col season pass. Le biglietterie sono due, io sono andato all'ingresso est, non c'era coda e sono rientrato in pochi minuti senza problemi.
    Ricordatevi che anche il season pass, analogamente al biglietto, vale per un solo ingresso al giorno (non potete uscire e rientrare nella stessa giornata).


    Riguardo ai giudizi sull' Expo, ogni giudizio, come tutti i giudizi, è soggettivo, quindi lasciano il tempo che trovano. Oltretutto i giudizi, il nostro compreso, sono quasi sempre viziati da un pregiudizio. Per esempio, quando si guarda un film la prima volta lo si giudica quasi sempre bello se è fedele alle nostre aspettative e brutto se non lo è (vale anche per l' Expo), quindi si tratta di un giudizio sulle aspettative. La seconda volta lo si guarda senza il pregiudizio delle aspettative e si può dare un giudizio migliore, che rimane comunque soggettivo ed incompleto.
    Io sono soddisfatto dell' Expo. Non è come mi aspettavo (per quanto riguarda i contenuti), ma è uno "spazio" in cui mi trovo bene.
    L'importante è assaporare l'esperienza con calma, senza preconcetti e senza cercare il giudizio, ma vivendola.

    Va in ogni caso apprezzato lo sforzo di coloro che lo hanno realizzato a tempo di record, fino a qualche mese fa sembrava impossibile anche che potesse aprire. E invece eccolo lì, quasi completo, un solo cantiere ancora aperto ho notato per quel che mi riguarda, e il padiglione Italia da completare (solo l'interno).
    Peraltro ho letto che a Shangai 37 padiglioni non aprirono mai, quindi siamo già andati meglio anche da questo punto di vista :)

    Un' ultima nota. L' Esposizione Universale, questa che dura sei mesi, c' è ogni 15 anni. In Italia ce n' è stata solamente un'altra nel 1906, sempre a Milano, questa è la seconda. Probabilmente capita una sola volta nella vita nel proprio paese, già questo è un motivo per andarci.
    Chi è incerto può acquistare un biglietto da 5 euro, valido dalle 19.00. Mi hanno detto che c' è fila per entrare, però il biglietto è veramente economico. Appena dentro visitate tutti i padiglioni che potete, perchè chiudono presto (attorno alle 21.00), dopo potete cenare con calma e godervi senza fretta lo spettacolo dell' albero della vita.
    hai dimenticato di parlare dei prezzi del cibo.. visto che molti hanno fatto notare quanto fossero esosi. Un pignolo come te che dimentica la cosa più importante di questi tempi?
    Marc Marquez è una ME.RD.A
  6. #6
     Colonnello C.te
     
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: luglio 2003
    Messaggi: 14 029
    Profilo: 5269 visite
    Gradimento: 162
    8.3

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Quote paperinikredstar ha scritto: Visualizza il messaggio
    .. capita una sola volta nella vita nel proprio paese, già questo è un motivo per andarci.
    .. anche prenderlo nel nn capita mai (spero ) nn abbia a spronarti
    "..le parole del colonnello dicevano stranamente che l' Italia era la',la'...dove,non lo intendevamo,ma noi la facemmo lì,fra i reticolati,sotto gli occhi severi e giudici dei prigionieri russi e francesi che volevano vedere chi fossero questi-"macaroni"-" Adler Raffaelli
  7. #7
     Colonnello
     
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 275
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Il pan au chocolat costa 2,40, il resto del cibo "da asporto" quasi tutto da 5 a 10 euro (indiano, americano, olandese, italiano, cileno, ecc.).

    L'acqua si aggira su un prezzo medio di circa 2 euro, conviene portarsi una bottiglia (o acquistarne una) e riempirla nei punti in cui c' è il distributore di acqua gratuita (sia naturale che gasata, fin troppo gasata, "scoppietta" quando si riapre la bottiglia dopo un pò).

    Una pizza margherita 10 euro. La piadina attorno agli 8 euro.

    Al ristorante giapponese ci sono portate da 5 euro a oltre 100 euro (forse ce ne sono altri di ristoranti giapponesi, io ne ho visto uno solo per il momento).

    I ristoranti italiani non li ho visitati, ma ho letto che una cena costa tra i 75 e i 90 euro.
    Ci sono altre possibilità. Oltre a pizza, piadina e farinata già menzionate ci sono i prodotti dell'alto Adige e probabilmente anche di altre regioni che non ho (ancora) visto. La farinata mi pare 5 euro. In genere questi prodotti "da passeggio" o comunque self service non superano i 10 euro.

    Da Mc Donald's mi pare che il menu costi 7,90. Carino il mega touch screen per ordinare. Se avete il telefono scarico potete ricaricarlo (ci sono prese ed anche pannelli solari con cavetto a cui collegare direttamente il telefono).
  8. #8
     Colonnello
     
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: giugno 2003
    Da: Varese
    Prov: VA - Varese
    Messaggi: 10 275
    Profilo: 5117 visite
    Gradimento: 84
    8.2

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Errata corrige.

    Pain au chocolat (pane al cioccolato).
  9. #9
     Colonnello C.te
     
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: agosto 2008
    Prov: SA - Salerno
    Messaggi: 17 708
    Profilo: 5847 visite
    Gradimento: 134
    8.8

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Quote paperinikredstar ha scritto: Visualizza il messaggio
    Il pan au chocolat costa 2,40, il resto del cibo "da asporto" quasi tutto da 5 a 10 euro (indiano, americano, olandese, italiano, cileno, ecc.).

    L'acqua si aggira su un prezzo medio di circa 2 euro, conviene portarsi una bottiglia (o acquistarne una) e riempirla nei punti in cui c' è il distributore di acqua gratuita (sia naturale che gasata, fin troppo gasata, "scoppietta" quando si riapre la bottiglia dopo un pò).

    Una pizza margherita 10 euro. La piadina attorno agli 8 euro.

    Al ristorante giapponese ci sono portate da 5 euro a oltre 100 euro (forse ce ne sono altri di ristoranti giapponesi, io ne ho visto uno solo per il momento).

    I ristoranti italiani non li ho visitati, ma ho letto che una cena costa tra i 75 e i 90 euro.
    Ci sono altre possibilità. Oltre a pizza, piadina e farinata già menzionate ci sono i prodotti dell'alto Adige e probabilmente anche di altre regioni che non ho (ancora) visto. La farinata mi pare 5 euro. In genere questi prodotti "da passeggio" o comunque self service non superano i 10 euro.

    Da Mc Donald's mi pare che il menu costi 7,90. Carino il mega touch screen per ordinare. Se avete il telefono scarico potete ricaricarlo (ci sono prese ed anche pannelli solari con cavetto a cui collegare direttamente il telefono).
    ok
  10. #10
     Generale CSM
     Administrator
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: gennaio 2003
    Prov: MI - Milano
    Messaggi: 64 595
    Profilo: 23519 visite
    Gradimento: 389
    9.1

    Re: Milano EXPO 2015: le vostre impressioni

    Quote paperinikredstar ha scritto: Visualizza il messaggio
    Il pan au chocolat costa 2,40, il resto del cibo "da asporto" quasi tutto da 5 a 10 euro (indiano, americano, olandese, italiano, cileno, ecc.).

    L'acqua si aggira su un prezzo medio di circa 2 euro, conviene portarsi una bottiglia (o acquistarne una) e riempirla nei punti in cui c' è il distributore di acqua gratuita (sia naturale che gasata, fin troppo gasata, "scoppietta" quando si riapre la bottiglia dopo un pò).

    Una pizza margherita 10 euro. La piadina attorno agli 8 euro.

    Al ristorante giapponese ci sono portate da 5 euro a oltre 100 euro (forse ce ne sono altri di ristoranti giapponesi, io ne ho visto uno solo per il momento).

    I ristoranti italiani non li ho visitati, ma ho letto che una cena costa tra i 75 e i 90 euro.
    Ci sono altre possibilità. Oltre a pizza, piadina e farinata già menzionate ci sono i prodotti dell'alto Adige e probabilmente anche di altre regioni che non ho (ancora) visto. La farinata mi pare 5 euro. In genere questi prodotti "da passeggio" o comunque self service non superano i 10 euro.

    Da Mc Donald's mi pare che il menu costi 7,90. Carino il mega touch screen per ordinare. Se avete il telefono scarico potete ricaricarlo (ci sono prese ed anche pannelli solari con cavetto a cui collegare direttamente il telefono).
    grazie mille stefano!
    ma come hai fatto a mangiar tutte quella roba?!?!

Pagina 1 di 27 1 2 3 11 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Milano 18 gennaio 2015: fiero di far parte di Torisiko
    Da darkluke73 nel forum Torino - RisiKo! Club «ToRisiKo!»
    Risposte: 15
    Ultimo post: 24-01-2015, 10:13
  2. MILANO - 18 gennaio 2015 - MENU Buffet e prenotazioni
    Da ZHED74 nel forum Milano - «RisiKo! Club Milano»
    Risposte: 14
    Ultimo post: 17-01-2015, 22:31
  3. MILANO - 18 gennaio 2015 - Eventi collaterali
    Da RCU MILANO nel forum Milano - «RisiKo! Club Milano»
    Risposte: 1
    Ultimo post: 14-01-2015, 16:28

Navigazione

Tag per questa discussione