Annuncio

Annuncio


Pagina 1 di 7 1 2 3 ... ultimoultimo
Visualizzazione da 1 a 10 di 66
Discussione: Discussione rinnovo RCU Board
  1. #1
     Generale
     SuperModerator
    Forum Utente non accreditato
    Dal: gennaio 2003
    Da: Milano
    Prov: MI - Milano
    Messaggi: 377
    Profilo: 2083 visite
    Gradimento: 34
    8.7

    Discussione rinnovo RCU Board



    Vista l'assenza di un RCU Board in carica le sue competenze tornano ai referenti Spin Master.

    Dopo riflessione si è deciso di lasciare in area pubblica la discussione su possibili evoluzioni dell'organismo e del suo sistema di elezioni: il fatto che sia in area pubblica non giustificherà interventi off-topic che verranno moderati.
    Questa discussione verrà quindi tenuta aperta fino al giorno 30 aprile; i referenti spinmaster considerando anche le proposte che verranno portate valuteranno se c'è interesse ad avere un RCU Board ed in caso saranno prodotte eventuali correzioni allo statuto per infine indire dal giorno 1/6/22 una nuova campagna elettorale e nuove elezioni.

    Riepiloghiamo alcuni punti fermi.

    1. Il sistema di gestione dei RisiKo! Club Ufficiali è in carico a Spin Master che può prendere decisioni in autonomia o attraverso i rappresentanti di sua fiducia.
    2. RCU Board deve essere un organismo di raccordo tra Editore e RCU: l'editore trasferisce ad esso alcune delle sue competenze ma chiaramente il ruolo del RCU Board non è limitato alle suddette competenze; dal Board ci si aspetta anche un ruolo propositivo e consultivo. I RCU eleggendo il Board ne sanciscono l'autorità e la rappresentanza.
    3. I criteri per l'eleggibilità ad RCU, l'eleggibilità stessa e la procedura di revisione dei Club non saranno competenze in carico a RCU Board.




    Uno dei criteri che verranno usati per valutare l'interesse al mantenimento di tale organismo è il grado di partecipazione dei responsabili RCU alla discussione.

    @RCU Acireale
    @RCU BARLETTA
    @RCU Bergamo
    @RCU BITONTO PANZER8
    @RCU Bologna
    @RCU Cagliari
    @RCU Capalbio
    @RCU Cesenatico
    @RCU I Masnadieri
    @RCU Lario
    @RCU Il Cannone
    @RCU FIRENZE
    @RCU Foggia
    @RCU borgo pila GENOVA
    @RCU Gerenzano
    @RCU LATINA
    @RCU EGADI
    @RCU Messina
    @RCU MILANO
    @RCU MODENA
    @RCU MONZAMICI
    @RCU EAGLES PALERMO
    @RCU IL GUFO
    @RCU Sabaudia
    @RCU Siracusa
    @RCU Li Draghi Terni
    @RCU ToRisiKo
    @RCU Grifone Venezia
    @RCU Verona
    @RCU FAVL Viterbo
    @RCU MELEGNANO

    La redazione EG
  2. #2
     Maresciallo
     
    Premium: 168º 97p.
    GT/GS/Vitt: 4/2/0
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: aprile 2019
    Prov: GR Grosseto
    Messaggi: 619
    Profilo: 0 visite
    Gradimento: 0
    0.0

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Quote EG ha scritto: Visualizza il messaggio
    Uno dei criteri che verranno usati per valutare l'interesse al mantenimento di tale organismo è il grado di partecipazione dei responsabili RCU alla discussione.

    Ho la forte sensazione che l’esperienza del Board sia terminata, spero di sbagliarmi. Onestamente avrei gestito diversamente il percorso battendo il ferro finché era caldo ovvero al posto dei referenti sarei intervenuto – esponendomi, confrontandomi e dicendo la mia – quando la discussione era vivace, alimentandola, sviluppandola, strutturandola, valorizzandola e legittimandola. Ma francamente di polemizzare e criticare non mi interessa affatto, anche perché so che ogni decisione è stata presa in buona fede e lo dico senza la minima ironia. Le cose sono andate diversamente, non resta che prenderne atto e agire di conseguenza.


    Quote maskass ha scritto: Visualizza il messaggio
    Vanno individuati temi e i punti cardine in modo che l'ambiente sia favorevole alla presentazione di idee e discussione.
    Per quanto mi riguarda, in riferimento a ciò, ho dato il mio contributo, sta qui.


    Quote maskass ha scritto: Visualizza il messaggio
    Occorre prima di tutto riflettere su un "board". Cos'è? Cosa dovrebbe essere? Cosa dovrebbe fare? Come? Con che limiti? Questioni fondamentali su cui è bene esprimersi e ragionare. Dirò anche la mia, ovviamente.
    Valerio, credo sia arrivato il momento di dirla.
    In fondo tutto proviene dal fatto che la volontà deve divorare se stessa, poiché nulla esiste fuori di lei, ed ella è una volontà affamata.
    [Schopenhauer]

    Il Gioco non era solo esercizio e svago, era la coscienza concentrata di una disciplina spirituale.
    [Hesse]
  3. #3
     Sergente
     
    Premium: 22º 157p.
    GT/GS/Vitt: 12/2/3
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: marzo 2020
    Da: Andria
    Prov: BT Barletta-Andria-Trani
    Messaggi: 285
    Profilo: 0 visite
    Gradimento: 0
    0.0

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Buongiorno a tutti, scusate non ho capito una cosa, possono intervenire tutti, oppure solo i referenti RCU indicati?
  4. #4
     Generale CSM
     SuperModerator
    Premium: 9º 183p.
    GT/GS/Vitt: 8/0/5
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: febbraio 2008
    Messaggi: 10 020
    Profilo: 4623 visite
    Gradimento: 119
    8.9

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Quote edoardocincotti ha scritto: Visualizza il messaggio
    Buongiorno a tutti, scusate non ho capito una cosa, possono intervenire tutti, oppure solo i referenti RCU indicati?
    La discussione è stata aperta in area pubblica per consentire a chiunque di esporre il proprio pensiero.


    Il riferimento agli RCU si è reso necessario in quanto il board è espressione degli RCU ma qualsiasi contributo è comunque gradito
  5. #5
     Maresciallo
     
    Premium: 70º 132p.
    GT/GS/Vitt: 9/2/2
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: agosto 2005
    Prov: CL - Caltanissetta
    Messaggi: 533
    Profilo: 5 visite
    Gradimento: 7
    7.1

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Quote fortitudo ha scritto: Visualizza il messaggio
    La discussione è stata aperta in area pubblica per consentire a chiunque di esporre il proprio pensiero.


    Il riferimento agli RCU si è reso necessario in quanto il board è espressione degli RCU ma qualsiasi contributo è comunque gradito
    ....Buongiorno ad SM, ai referenti..ai Direttivi RCU..ai componenti i vari RCU ed RC ...e a tutti coloro leggeranno ...
    ..Mi permetto di suggerire un avanzamento passo per passo della discussione sull'utilità o meno del Board e di ridurlo a schema a diagrammi di flusso ... (tipo quelli per la creazione di un programma informatico..e...mi scuseranno gli informatici di professione se dico qualche caxxata)... allora:
    A COSA PUÒ SERVIRE IL BOARD?:
    -Solo gli RCU nella loro esclusiva differenziazione territoriale conoscono e vivono le possibilità e le difficoltà di svolgere attività in tutte le sue forme (Open..tornei interni..Master assegnati ..Raduni .organizzazione tornei in online.etc...)..ancor di più in questo momento preciso di continue restrizioni post pandemiche... ecco un primo compito del Board sarebbe ovviamente raccogliere tutta questa mole di vita di club vissuta in giro per l'Italia e...farne una sintesi per tenere al corrente i referenti su come procede la realtà nei vari territori .... questa a mio avviso è la principale base dati su cui poi formare qualunque decisione .... cosa ben diversa sarebbe scrivere sempre comunque in piattaforma e trasformare parole scritte in un dialogo che potrebbe e dovrebbe invece avvenire tra il Board e i Referenti ....
    ..a mio avviso si può iniziare da qui se questo primo punto è condiviso ... ai prossimi interventi ....un saluto a tutti.....
  6. #6
     Generale CSM
     SuperModerator
    Premium: 9º 183p.
    GT/GS/Vitt: 8/0/5
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: febbraio 2008
    Messaggi: 10 020
    Profilo: 4623 visite
    Gradimento: 119
    8.9

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Quote bluprofondo71 ha scritto: Visualizza il messaggio
    ....Buongiorno ad SM, ai referenti..ai Direttivi RCU..ai componenti i vari RCU ed RC ...e a tutti coloro leggeranno ...
    ..Mi permetto di suggerire un avanzamento passo per passo della discussione sull'utilità o meno del Board e di ridurlo a schema a diagrammi di flusso ... (tipo quelli per la creazione di un programma informatico..e...mi scuseranno gli informatici di professione se dico qualche caxxata)... allora:
    A COSA PUÒ SERVIRE IL BOARD?:
    -Solo gli RCU nella loro esclusiva differenziazione territoriale conoscono e vivono le possibilità e le difficoltà di svolgere attività in tutte le sue forme (Open..tornei interni..Master assegnati ..Raduni .organizzazione tornei in online.etc...)..ancor di più in questo momento preciso di continue restrizioni post pandemiche... ecco un primo compito del Board sarebbe ovviamente raccogliere tutta questa mole di vita di club vissuta in giro per l'Italia e...farne una sintesi per tenere al corrente i referenti su come procede la realtà nei vari territori .... questa a mio avviso è la principale base dati su cui poi formare qualunque decisione .... cosa ben diversa sarebbe scrivere sempre comunque in piattaforma e trasformare parole scritte in un dialogo che potrebbe e dovrebbe invece avvenire tra il Board e i Referenti ....
    ..a mio avviso si può iniziare da qui se questo primo punto è condiviso ... ai prossimi interventi ....un saluto a tutti.....
    Ciao Alessio un chiarimento per favore. Quando parli di sintesi della vita dei club da parte del Board, intendi che il Board si faccia carico del pubblicare tutti i dati dei club qui sul forum? Non mi è chiaro quel passaggio.
  7. #7
     Maresciallo
     
    Premium: 70º 132p.
    GT/GS/Vitt: 9/2/2
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: agosto 2005
    Prov: CL - Caltanissetta
    Messaggi: 533
    Profilo: 5 visite
    Gradimento: 7
    7.1

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    ..Buonasera Flavio... più semplicemente pensavo ad avviare uno schema dei possibili motivi di esistenza del Board... come primo punto pensavo al fatto che il Board potesse interfacciarsi con i vari club RCU o RC presenti sul territorio e raccogliere quanti più elementi informativi sulle attività in corso di svolgimento o che vorrebbero essere svolte...le difficoltà a fare attività...scambi informativi in generale fino anche all'umore all'interno dei club o alle idee che possono diventare progetti... sintetizzare il tutto e mettere a disposizione dei referenti tali elementi informativi in modo da creare processi decisionali più approfonditi e rappresentativi delle realtà territoriali (anche solo quelli di assegnare a questo o a quel Club un evento ..o capire in quali tra gli RC vi sia materiale fertile che può portare alla promozione ad RCU in sede di revisione)... ovviamente quanto previsto che un RCU debba fare come obbligo tipo la pubblicazione dei dati e lo svolgimento di attività torneistica rimarrebbe in capo al singolo RCU.... tale compito..oggi...in assenza di Board..sarebbe relegato sempre e comunque a quanto i vari RCU scrivano su questa piattaforma...che per quanto punto d'incontro..non sempre raggiunge il risultato nell'immediato e con elevata capillarità di informazione dal territorio... tutto qui Flavio....
    Cordiali Saluti
  8. #8
     Colonnello C.te
     RCU Moderator
    Forum Utente non accreditato
    Dal: gennaio 2016
    Prov: GR - Grosseto
    Messaggi: 195
    Profilo: 0 visite
    Gradimento: 6
    8.3

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Riunito in data 31/01/2022 alle ore 20 e 30 nel locale di gioco da Gippi, RCU Capalbio redige e approva il seguente documento.


    Considerazioni e valutazioni:


    1) Si prende atto della mancata elezione del Board, di come questa certifichi un sostanziale abbandono di interesse da parte dei Club a organizzarsi attraverso un proprio riferimento rappresentativo nel rapporto con l'Editore e di come tutto ciò imponga una seria riflessione critica sul sistema in generale e sull’organo in particolare che non trascuri come l’esistenza di quest’ultimo – nato a fine 2018 – sia concisa per ben 2/3 col fenomeno pandemico che ha oggettivamente complicato – per alcuni periodi radicalmente sospeso – le attività dei Club, portando di fatto uno sfaldamento e uno sfilacciamento della vita della Community.

    2) Si ritiene che la riflessione critica in parola non possa che avvenire a due livelli: tanto separatamente in seno ad ogni Club, quanto collettivamente sul Forum.

    3) Si ritiene che il Forum rappresenti il fulcro della Community di cui è al contempo struttura ed espressione, che sia l’unico strumento che garantisca la necessaria trasparenza nella gestione degli affari del gioco e che la sua centralità vada ribadita e perseguita per salvaguardare la storia, la cultura e vita del gioco.

    4) Si ritiene che il Board sia un momento e un’occasione di crescita di cui non sono ancora stati esplorati tutti i possibili sviluppi e orizzonti.

    5) Si è perfettamente consapevoli di come avere un Board sia in ogni caso da preferire rispetto a non avere un Board.

    6) Si ritiene che vi sia un’unica via utilmente percorribile: la Community tutta – di cui gli RCU sono fondamenti indispensabili – deve potersi autodeterminare sotto il controllo e la direzione dell’Editore e dei suoi Referenti.

    7) Si ritiene che qualunque ipotesi di autogestione anarchica dei Club o peggio di scissione con creazione di un circuito parallelo a quello ufficiale sia da ripudiare con la massima forza in quanto non solo miope e velleitaria, ma soprattutto esiziale per la storia e la cultura del gioco nonché per la sopravvivenza della Community medesima.

    8) Si ritiene che in vista di quanto espresso nei punti 5 e 6 sia necessario che il Board permanga in vita e che non si inceda verso l’involuzione regressiva del sistema che porterebbe al riassorbimento da parte dell’Editore e dei suoi Referenti di tutte le competenze e i poteri ad oggi delegati, con conseguente cessazione di una dialettica evolutiva che va invece potenziata.

    9) Si ritiene che le potestà e le prerogative del Board vadano ampliate a seguito di un confronto sulle medesime che deve avvenire sul Forum.

    10) Si ritiene che anche l’online sia una componente essenziale della Community, per tanto deve rientrare nelle competenze dell’organo di autogoverno e di indirizzo.

    11) Si ritiene, anche alla luce del punto 10, che sia imprescindibile il riconoscimento in seno al Board di una rappresentanza (nel numero di un quinto degli eletti) dell’online da questo liberamente eletta.


    Per tanto si offrono all’attenzione degli altri Club, dei Referenti e della Community tutta le seguenti proposte che vorremmo fossero discusse e messe ai voti dei Club alla luce dell’apertura da parte di EG della discussione dedicata al rinnovamento del Board:


    A) Assegnazione di un master annuo fisso al Club di Roma (che ha sede nella capitale del Paese) e al Club di Milano (che ha sede nella capitale del gioco).

    B) Riforma sistema elettivo. È necessario intervenire sul sistema di composizione del Board superando la logica delle liste tra Club. Alla terza elezione il sistema ha dimostrato di non reggere e già nella precedente elezione la presenza di un’unica lista ne aveva evidenziato i limiti. Proponiamo quindi la candidatura obbligatoria di un membro per ogni direttivo di Club in carica al momento delle elezioni. Gli RCU esprimendo 4 preferenze ciascuno (una per ogni macroarea) eleggeranno 4 rappresentanti, uno per macroarea, ovvero i 4 che otterranno più preferenze nella propria macroarea. Le quattro macroaree saranno NO: Torino-Genova-Milano-Melegnano-Monza-Bergamo-Como-Gerenzano; NE: Verona-Castelfranco-Venezia-Bologna-Firenze-Cesenatico-Modena-Faenza; CI: Capalbio-Terni-Viterbo-Roma-Cagliari-Sabaudia-Latina; SI: Bitonto-Barletta-Foggia-Palermo-Marsala-Messina-Acireale-Siracusa. Ai 4 membri eletti dagli RCU si andrà ad aggiungere il candidato eletto da parte dei giocatori online.

    C) Elezione del componente proveniente dal mondo online: Come indicato nel punto precedente riteniamo necessario completare la rosa dei componenti del Board con un rappresentante del gioco online. La piattaforma rappresenta un'opportunità di crescita per la community e ne è parte integrante anche per la selezione annuale del Campione Nazionale di RisiKo!. Le numerose attività online svolte in questi mesi da alcuni RCU ci suggeriscono che il lavoro online dei Club non sia cosi differente dall'impegno profuso nelle sedi fisiche, pertanto se ne auspica una maggiore valorizzazione e una maggiore considerazione anche per la valutazione sulla revisione dei club stessi.

    D) Riteniamo necessario eseguire una valutazione del rapporto benefici/riforme finora adottate, in modo da poter eliminare le sovrastrutture e gli eccessi di burocratizzazione per mantenere e potenziare le iniziative che hanno invece apportato benefici. Questo compito dovrebbe essere assolto all’insediamento da parte del nuovo Board che si impegna a mantenere attive le riforme meritevoli approvate dai Board precedenti.

    E) Riforma e ripristino della RNL. Crediamo che l'esistenza di una Ranking Live sia di beneficio per il circuito ma che la stessa debba essere calibrata e contestualmente valorizzata al fine di esaltare l'impegno degli RCU e dei loro associati. Proponiamo quindi che il vincitore assoluto annuo della RNL sia qualificato al CNI, inoltre che dalla RNL siano generati 4 tornei a invito qualificanti per il CNI da svolgere con i migliori 16 giocatori di ognuna delle 4 macroaree elettive di cui al punto B. In questo modo alla RNL sarebbero riservati 5 posti al CNI. I tornei a 16 dovrebbero essere ospitati da uno dei Club appartenenti alla macroarea. Proponiamo poi che al fine della classifica della RNL possano far parte del conteggio per ogni singolo giocatore al massimo 2 Raduni, 2 Master, 4 tornei open/campionati interni (open e campionati valutati con lo stesso coefficiente). Crediamo che in questo modo si possa arrivare a premiare sia la frequenza di partecipazione al circuito sia la qualità dei risultati ottenuti.

    F) Valutazione da parte dei Club della creazione di una “cassa” a gestione del Board per consentire ai membri la pianificazione di eventi e iniziative che potrebbero necessitare di fondi.

    G) Conferimento al Board di poteri sanzionatori per i Club da definire attraverso sondaggio.

    H) Istituzione della mozione di sfiducia per il Board da esplicarsi attraverso votazione a seguito di richiesta di almeno 1/3 degli RCU

    I) Istituzione dell'obbligo di risposta pubblica da parte dei Referenti e/o dell'Editore in caso di proposte avanzate dal Board.
  9. #9
     Cap.le Magg.
     
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: ottobre 2011
    Prov: PA Palermo
    Messaggi: 166
    Profilo: 39 visite
    Gradimento: 5
    8.0

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Salve,
    la discussione prende una piega interessante e direi anche pratica, per cui ringrazio gli Amici di Capalbio per l'intervento.
    riprendo alcune cose e non tutte solo perché i punti sono tanti e mi piacerebbe discuterli tutti.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio


    1) Si prende atto della mancata elezione del Board, di come questa certifichi un sostanziale abbandono di interesse da parte dei Club a organizzarsi attraverso un proprio riferimento rappresentativo nel rapporto con l'Editore e di come tutto ciò imponga una seria riflessione critica sul sistema in generale e sull’organo in particolare che non trascuri come l’esistenza di quest’ultimo – nato a fine 2018 – sia concisa per ben 2/3 col fenomeno pandemico che ha oggettivamente complicato – per alcuni periodi radicalmente sospeso – le attività dei Club, portando di fatto uno sfaldamento e uno sfilacciamento della vita della Community.
    non sono convinto che la ragione di base sia la mancanza di interesse, credo che questa sia invece la risultante di uno strumento, quello del Board che è nato con molte buone intenzioni ma con tantissimi limiti "operativi". Ragion per cui la su utilità è stata molto ridotta, quasi al rango di "ulteriore fastidiosa burocratizzazione". Pandemia o no, cercare di dare regole e aggiustamenti ad una realtà così variegata e strutturata come + questa community, non è ne semplice ne simpatico...e per molti è visto come un fastidioso adempimento alla privatistica gestione dei CLub. Nei msg si parla spesso di spirito di Community, forse andrebbe spiegato cosa si intende perchè credo che una delle radici dei problemi sia qui intorno.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    2) Si ritiene che la riflessione critica in parola non possa che avvenire a due livelli: tanto separatamente in seno ad ogni Club, quanto collettivamente sul Forum.
    3) Si ritiene che il Forum rappresenti il fulcro della Community di cui è al contempo struttura ed espressione, che sia l’unico strumento che garantisca la necessaria trasparenza nella gestione degli affari del gioco e che la sua centralità vada ribadita e perseguita per salvaguardare la storia, la cultura e vita del gioco.
    Entrambe considerazioni condivisibili, ma è innegabile che lo strumento forum non rispecchia le esigenze del tempo attuale, per cui preservare il tutto ciò che c'era prima ok, ma va cercato un sistema per aggiornare il tutto, anche per renderlo più "appetibile" ai nuovi strumenti Social, più immediati e diretti nella comunicazione e più semplici nella loro gestione. Il rischio di trincerarsi a strutture vecchie è quello di essere definitivamente ignorate perché obsolete.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    4) Si ritiene che il Board sia un momento e un’occasione di crescita di cui non sono ancora stati esplorati tutti i possibili sviluppi e orizzonti.
    5) Si è perfettamente consapevoli di come avere un Board sia in ogni caso da preferire rispetto a non avere un Board.
    6) Si ritiene che vi sia un’unica via utilmente percorribile: la Community tutta – di cui gli RCU sono fondamenti indispensabili – deve potersi autodeterminare sotto il controllo e la direzione dell’Editore e dei suoi Referenti.
    Si, ok, vero, giusto...però l'autodeterminazione sotto controllo altrui non è autodeterminazione, giusto per utilizzare figure e termini appropriati; anche perché che cosa significa autodeterminazione in un ambito come il nostro? già qualcun altro, in altri post ha usato un termine simile e non ha prodotto un significato di tale terminie che avesse anche un riscontro pratico almeno un pizzico distante dalla completa autarchia.
    Regolamentazione condivisa, oppure, Diritti e Doveri, etc etc., forse sono un campo più aderente alle nostre esigenze e sulle quali aprire un eventuale confronto, fermo restando che RCU è una cornice ben precisa e di proprietà altrui all'interno della quale inserire il quadro con scritto il nome del Club.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    7) Si ritiene che qualunque ipotesi di autogestione anarchica dei Club o peggio di scissione con creazione di un circuito parallelo a quello ufficiale sia da ripudiare con la massima forza in quanto non solo miope e velleitaria, ma soprattutto esiziale per la storia e la cultura del gioco nonché per la sopravvivenza della Community medesima.
    Esattamente, per questo evidenzio l'uso di autodeterminazione che ha due sorelle, autogestione e anarchia.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    8) Si ritiene che in vista di quanto espresso nei punti 5 e 6 sia necessario che il Board permanga in vita e che non si inceda verso l’involuzione regressiva del sistema che porterebbe al riassorbimento da parte dell’Editore e dei suoi Referenti di tutte le competenze e i poteri ad oggi delegati, con conseguente cessazione di una dialettica evolutiva che va invece potenziata.
    9) Si ritiene che le potestà e le prerogative del Board vadano ampliate a seguito di un confronto sulle medesime che deve avvenire sul Forum.
    Se intendi come strumento da reinserire concordo, ma se non definiamo gli aspetti sostanziali emersi nelle discussioni ritorneremo al punto di partenza.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    10) Si ritiene che anche l’online sia una componente essenziale della Community, per tanto deve rientrare nelle competenze dell’organo di autogoverno e di indirizzo.
    11) Si ritiene, anche alla luce del punto 10, che sia imprescindibile il riconoscimento in seno al Board di una rappresentanza (nel numero di un quinto degli eletti) dell’online da questo liberamente eletta.
    forse sarebbe meglio creare un Board dedicato all'online, mia personale opinione, ma che l'online debba essere rappresentato concordo.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    Per tanto si offrono all’attenzione degli altri Club, dei Referenti e della Community tutta le seguenti proposte che vorremmo fossero discusse e messe ai voti dei Club alla luce dell’apertura da parte di EG della discussione dedicata al rinnovamento del Board:

    A) Assegnazione di un master annuo fisso al Club di Roma (che ha sede nella capitale del Paese) e al Club di Milano (che ha sede nella capitale del gioco).
    Ok elencare delle proposte, ma perchè per prima cosa fissare due paletti così importanti e senza nemmeno dare una motivazione? non è per le due citta e/o i due Club citati che ho avuto il piacere di visitare per tanti eventi e sempre con grande piacere personale, ma proprio come principio base. Potreste spiegarlo senza basarsi esclusivamente sulla mera questione logistica?

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    B) Riforma sistema elettivo. È necessario intervenire sul sistema di composizione del Board superando la logica delle liste tra Club. Alla terza elezione il sistema ha dimostrato di non reggere e già nella precedente elezione la presenza di un’unica lista ne aveva evidenziato i limiti. Proponiamo quindi la candidatura obbligatoria di un membro per ogni direttivo di Club in carica al momento delle elezioni. Gli RCU esprimendo 4 preferenze ciascuno (una per ogni macroarea) eleggeranno 4 rappresentanti, uno per macroarea, ovvero i 4 che otterranno più preferenze nella propria macroarea. Le quattro macroaree saranno NO: Torino-Genova-Milano-Melegnano-Monza-Bergamo-Como-Gerenzano; NE: Verona-Castelfranco-Venezia-Bologna-Firenze-Cesenatico-Modena-Faenza; CI: Capalbio-Terni-Viterbo-Roma-Cagliari-Sabaudia-Latina; SI: Bitonto-Barletta-Foggia-Palermo-Marsala-Messina-Acireale-Siracusa. Ai 4 membri eletti dagli RCU si andrà ad aggiungere il candidato eletto da parte dei giocatori online.
    Escludendo l'obbligo di candidatura, che non condivido, ma la cosa che non trovo significativa è la differenziazione di macro aree. Se si vuole avere un principio di suddivisione che tenga conto degli elementi caratterizzanti anche la localizzazione dei Club e del territorio, ambito cittadino, etc etc mi dovreste spiegare come si possono accomunare realtà complicate e diverse come Cagliari con Latina, oppure Bitonto con Marsala. Ci si dimentica sempre che le realtà locali influenzano enormemente le vite e le attività dei club. Vivere a Milano e disporre di tante destinazioni differenti in pochissimi Km non è la stessa cosa di stare a Cagliari o a Marsala. Se da Palermo vuoi andare al club più vicino dei fare 120 km..se vuoi raggiungere Milano o Roma o bologna un aereo...per Bitonto normalmente due voli (non c0è sempre il diretto= o 10 ore di macchina. Ogni ambito locale risente di logistica, densità di popolazione, tipologia di configurazione di club (associazioni, gruppo di amici, onlus, dopolavoro ferroviario, pub...etc.etc.). Le macro aree non rispecchiano un criterio logico valido, rispetto la nostra community, ma un mero esercizio di suddivisione geografica.
    Personalmente se il prossimo board fosso formato da Elementi direttivi di Modena, Torino, Milano, Gerenzano e Bergamo mi sentirei lo stesso rappresentato (in relazione al tipo di programma proposto).

    tralascio il punto C.

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    D) Riteniamo necessario eseguire una valutazione del rapporto benefici/riforme finora adottate, in modo da poter eliminare le sovrastrutture e gli eccessi di burocratizzazione per mantenere e potenziare le iniziative che hanno invece apportato benefici. Questo compito dovrebbe essere assolto all’insediamento da parte del nuovo Board che si impegna a mantenere attive le riforme meritevoli approvate dai Board precedenti.
    interessante, ma su che criteri? criteri definiti a priori o a scelta del nuovo Board?

    Quote RCU Capalbio ha scritto: Visualizza il messaggio
    E) Riforma e ripristino della RNL. Crediamo che l'esistenza di una Ranking Live sia di beneficio per il circuito ma che la stessa debba essere calibrata e contestualmente valorizzata al fine di esaltare l'impegno degli RCU e dei loro associati. Proponiamo quindi che il vincitore assoluto annuo della RNL sia qualificato al CNI, inoltre che dalla RNL siano generati 4 tornei a invito qualificanti per il CNI da svolgere con i migliori 16 giocatori di ognuna delle 4 macroaree elettive di cui al punto B. In questo modo alla RNL sarebbero riservati 5 posti al CNI. I tornei a 16 dovrebbero essere ospitati da uno dei Club appartenenti alla macroarea. Proponiamo poi che al fine della classifica della RNL possano far parte del conteggio per ogni singolo giocatore al massimo 2 Raduni, 2 Master, 4 tornei open/campionati interni (open e campionati valutati con lo stesso coefficiente). Crediamo che in questo modo si possa arrivare a premiare sia la frequenza di partecipazione al circuito sia la qualità dei risultati ottenuti.
    Rientriamo nella problematica delle macroaree e delle questioni di mera logistica per cui strutturata così come proposta non la voterei.

    Sul punto F dico No, le organizzazioni devono restare in capo ai Club di eventuali eventi, semmai spingerei sulla richiesta di una maggiore collaborazione operativa da parte di Spin Master.

    Sui punti successivi G,H e I credo che si possa intavolare una discussione però vanno sviluppati singolarmente gli ambiti di azione.

    Vorrei comunque ringraziarVi per il post.
    scusate la lungaggine.
  10. #10
     Generale CSM
     SuperModerator
    Premium: 9º 183p.
    GT/GS/Vitt: 8/0/5
    Forum Utente accreditato Challenge
    Dal: febbraio 2008
    Messaggi: 10 020
    Profilo: 4623 visite
    Gradimento: 119
    8.9

    Re: Discussione rinnovo RCU Board

    Quote geronimopalermitano ha scritto: Visualizza il messaggio
    Salve,
    la discussione prende una piega interessante e direi anche pratica, per cui ringrazio gli Amici di Capalbio per l'intervento.
    riprendo alcune cose e non tutte solo perché i punti sono tanti e mi piacerebbe discuterli tutti.



    non sono convinto che la ragione di base sia la mancanza di interesse, credo che questa sia invece la risultante di uno strumento, quello del Board che è nato con molte buone intenzioni ma con tantissimi limiti "operativi". Ragion per cui la su utilità è stata molto ridotta, quasi al rango di "ulteriore fastidiosa burocratizzazione". Pandemia o no, cercare di dare regole e aggiustamenti ad una realtà così variegata e strutturata come + questa community, non è ne semplice ne simpatico...e per molti è visto come un fastidioso adempimento alla privatistica gestione dei CLub. Nei msg si parla spesso di spirito di Community, forse andrebbe spiegato cosa si intende perchè credo che una delle radici dei problemi sia qui intorno.



    Entrambe considerazioni condivisibili, ma è innegabile che lo strumento forum non rispecchia le esigenze del tempo attuale, per cui preservare il tutto ciò che c'era prima ok, ma va cercato un sistema per aggiornare il tutto, anche per renderlo più "appetibile" ai nuovi strumenti Social, più immediati e diretti nella comunicazione e più semplici nella loro gestione. Il rischio di trincerarsi a strutture vecchie è quello di essere definitivamente ignorate perché obsolete.



    Si, ok, vero, giusto...però l'autodeterminazione sotto controllo altrui non è autodeterminazione, giusto per utilizzare figure e termini appropriati; anche perché che cosa significa autodeterminazione in un ambito come il nostro? già qualcun altro, in altri post ha usato un termine simile e non ha prodotto un significato di tale terminie che avesse anche un riscontro pratico almeno un pizzico distante dalla completa autarchia.
    Regolamentazione condivisa, oppure, Diritti e Doveri, etc etc., forse sono un campo più aderente alle nostre esigenze e sulle quali aprire un eventuale confronto, fermo restando che RCU è una cornice ben precisa e di proprietà altrui all'interno della quale inserire il quadro con scritto il nome del Club.



    Esattamente, per questo evidenzio l'uso di autodeterminazione che ha due sorelle, autogestione e anarchia.



    Se intendi come strumento da reinserire concordo, ma se non definiamo gli aspetti sostanziali emersi nelle discussioni ritorneremo al punto di partenza.



    forse sarebbe meglio creare un Board dedicato all'online, mia personale opinione, ma che l'online debba essere rappresentato concordo.



    Ok elencare delle proposte, ma perchè per prima cosa fissare due paletti così importanti e senza nemmeno dare una motivazione? non è per le due citta e/o i due Club citati che ho avuto il piacere di visitare per tanti eventi e sempre con grande piacere personale, ma proprio come principio base. Potreste spiegarlo senza basarsi esclusivamente sulla mera questione logistica?



    Escludendo l'obbligo di candidatura, che non condivido, ma la cosa che non trovo significativa è la differenziazione di macro aree. Se si vuole avere un principio di suddivisione che tenga conto degli elementi caratterizzanti anche la localizzazione dei Club e del territorio, ambito cittadino, etc etc mi dovreste spiegare come si possono accomunare realtà complicate e diverse come Cagliari con Latina, oppure Bitonto con Marsala. Ci si dimentica sempre che le realtà locali influenzano enormemente le vite e le attività dei club. Vivere a Milano e disporre di tante destinazioni differenti in pochissimi Km non è la stessa cosa di stare a Cagliari o a Marsala. Se da Palermo vuoi andare al club più vicino dei fare 120 km..se vuoi raggiungere Milano o Roma o bologna un aereo...per Bitonto normalmente due voli (non c0è sempre il diretto= o 10 ore di macchina. Ogni ambito locale risente di logistica, densità di popolazione, tipologia di configurazione di club (associazioni, gruppo di amici, onlus, dopolavoro ferroviario, pub...etc.etc.). Le macro aree non rispecchiano un criterio logico valido, rispetto la nostra community, ma un mero esercizio di suddivisione geografica.
    Personalmente se il prossimo board fosso formato da Elementi direttivi di Modena, Torino, Milano, Gerenzano e Bergamo mi sentirei lo stesso rappresentato (in relazione al tipo di programma proposto).

    tralascio il punto C.


    interessante, ma su che criteri? criteri definiti a priori o a scelta del nuovo Board?



    Rientriamo nella problematica delle macroaree e delle questioni di mera logistica per cui strutturata così come proposta non la voterei.

    Sul punto F dico No, le organizzazioni devono restare in capo ai Club di eventuali eventi, semmai spingerei sulla richiesta di una maggiore collaborazione operativa da parte di Spin Master.

    Sui punti successivi G,H e I credo che si possa intavolare una discussione però vanno sviluppati singolarmente gli ambiti di azione.

    Vorrei comunque ringraziarVi per il post.
    scusate la lungaggine.
    Ciao Giancarlo, provo a risponderti io, mi perdonerai se non seguiranno altre mie risposte ma il recente passaggio nella rosa dei referenti a taluni genera scarsa serenità di lettura e comprensione quindi è inutile che intavoli io la discussione. C'è un limite di base nelle tue richieste. Poni domande a una persona ma quelle quotate sono considerazione e proposte (votate) provenienti da più parti. Quanto pubblicato è la risultante e i ragionamenti sui punti sono avvenuti all'interno del club e non sono ne possono essere oggetto di giustificazione verso alcuno, rimettiamo appositamente ai club le valutazioni.

    Dicevo provo a risponderti ma non è detto che tutti al club la pensino come ti risponderò io.

    non sono convinto che la ragione di base sia la mancanza di interesse, credo che questa sia invece la risultante di uno strumento, quello del Board che è nato con molte buone intenzioni ma con tantissimi limiti "operativi". Ragion per cui la su utilità è stata molto ridotta, quasi al rango di "ulteriore fastidiosa burocratizzazione". Pandemia o no, cercare di dare regole e aggiustamenti ad una realtà così variegata e strutturata come + questa community, non è ne semplice ne simpatico...e per molti è visto come un fastidioso adempimento alla privatistica gestione dei CLub. Nei msg si parla spesso di spirito di Community, forse andrebbe spiegato cosa si intende perchè credo che una delle radici dei problemi sia qui intorno.
    Prima di procedere alla riunione abbiamo fatto una ricerca sulle proposte di miglioramento reperibili sul forum, non ce n'erano molte, quasi nessuna. Escludendo le critiche di massima che mai scendono nel dettaglio ne tanto meno propongono alternative. Comunque qui siamo nell'ordine delle considerazioni quindi che dire? ci appare così.

    Entrambe considerazioni condivisibili, ma è innegabile che lo strumento forum non rispecchia le esigenze del tempo attuale, per cui preservare il tutto ciò che c'era prima ok, ma va cercato un sistema per aggiornare il tutto, anche per renderlo più "appetibile" ai nuovi strumenti Social, più immediati e diretti nella comunicazione e più semplici nella loro gestione. Il rischio di trincerarsi a strutture vecchie è quello di essere definitivamente ignorate perché obsolete.
    Qui manca una riflessione permettimi. E' questo lo strumento dato, possiamo anche scendere in piazza a chiedere qualcosa di nuovo ma fino a che non c'è sarebbe utile per il movimento continuare a coordinarsi e confrontarsi qui dentro. Sull'immediatezza dei social è evidente che sia più comodità personale che altro. Su questo probabilmente io sono l'alieno, non ho Facebook sul cellulare, non ho un profilo instagram e non apro Facebook da mesi perché non mi piace. Converrai che questo contenitore è l'unico al momento che limita il rutto libero tipico dei social e l'unico in grado di racchiudere in un solo spazio tutti i club, anche per l'avventore casuale. Chi già partecipa attivamente alla vita di qualche club probabilmente riesce a reperire informazioni anche sui social ma non troverà mai un "riassunto" delle varie realtà e delle programmazioni nazionali. Per questo ribadiamo la centralità di uno spazio che non sia dispersivo. Che possa non essere l'unico nessuno lo contesta, questo mi pare chiaro.

    però l'autodeterminazione sotto controllo altrui non è autodeterminazione, giusto per utilizzare figure e termini appropriati; anche perché che cosa significa autodeterminazione in un ambito come il nostro? già qualcun altro, in altri post ha usato un termine simile e non ha prodotto un significato di tale terminie che avesse anche un riscontro pratico almeno un pizzico distante dalla completa autarchia.
    Regolamentazione condivisa, oppure, Diritti e Doveri, etc etc., forse sono un campo più aderente alle nostre esigenze e sulle quali aprire un eventuale confronto, fermo restando che RCU è una cornice ben precisa e di proprietà altrui all'interno della quale inserire il quadro con scritto il nome del Club.
    Vedila come una semplice scelta di rappresentanza se autodeterminazione non ti piace. Scegliamo di farci rappresentare, l'alternativa al momento è nessuna rappresentanza.


    Ok elencare delle proposte, ma perchè per prima cosa fissare due paletti così importanti e senza nemmeno dare una motivazione? non è per le due citta e/o i due Club citati che ho avuto il piacere di visitare per tanti eventi e sempre con grande piacere personale, ma proprio come principio base. Potreste spiegarlo senza basarsi esclusivamente sulla mera questione logistica?
    ho saltato un paio di punti perché non c'è risposta da dare se non quanto scritto prima, di sostanziale in giro per il forum c'è poco, se abbiamo sbagliato la ricerca mettici pure qui tutti i link e ne ridiscuteremo.
    Veniamo al quote. Perché Roma e Milano? la risposta era nella proposta. Roma è la capitale d'Italia e quindi il palcoscenico più prestigioso che abbiamo come movimento, Milano è la realtà più viva e trainante per i club limitrofi. Se vuoi vedila come gli hub aeroportuali , sono due e sono Roma e Milano

    Le macro aree non rispecchiano un criterio logico valido, rispetto la nostra community, ma un mero esercizio di suddivisione geografica.
    ok. Noi abbiamo preso atto del fallimento del vecchio sistema e ne offriamo un altro (scimmiottando forse collegi e circoscrizioni, non lo nego), ma siamo comunque disponibili a valutare altre forme elettive. Al momento non ne leggo.

    interessante, ma su che criteri? criteri definiti a priori o a scelta del nuovo Board?
    Il più possibili oggettivi senza che i padri si offendano. Per esempio la riforma degli hashtag è stata un successo? per noi no, può essere abolita visto che era farraginosa e non è mai decollata. Quella della discussione sulle squalifiche in corso penso sia utile ma solo se aggiornata da chi di competenza e non abbandonata a se stessa.

    Sul punto F dico No, le organizzazioni devono restare in capo ai Club di eventuali eventi, semmai spingerei sulla richiesta di una maggiore collaborazione operativa da parte di Spin Master.
    Scusa ma se da un lato vuoi più libertà di azione per il board perché non vuoi che possa organizzare eventi, vedo una contraddizione con quanto scrivi prima. Poi si può discutere se sia o meno il caso di creare un fondo ma sull'opportunità di favorire e ideare eventi siamo più possibilisti, qualcosa che non sia solo burocrazia potrà pur idearlo il Board.





    Come Club siamo comunque in attesa di leggere proposte prima ancora delle contestazioni su quanto pubblicato. Magari ci sono decine di idee migliori che non abbiamo valutato ma che siamo disposti a considerare con nuova e successiva assemblea se mai ci sarà bisogno da farlo.

Pagina 1 di 7 1 2 3 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Costituzione di RD3 Board
    Da Rudy65 nel forum Discussioni generali RD3
    Risposte: 91
    Ultimo post: 20-07-2020, 11:49
  2. COMUNICATO RCU BOARD 04.07.2019
    Da RCU Board nel forum RCU Board
    Risposte: 0
    Ultimo post: 04-07-2019, 13:17
  3. rinnovo
    Da costy nel forum Scarabeo Digital 2
    Risposte: 1
    Ultimo post: 21-09-2011, 15:06